The news is by your side.

Vieste/ Papa’ perche’ quest’anno non posso andare a scuola?

12

Queste sono le parole che i nostri figli ci ripetono da qualche giorno. I nostri figli che, per una motivazione fino in fondo non compresa, sono sin dalla nascita “Diversamente abili”.  Loro hanno bisogno di un assistente scolastico che li accudisca durante le ore di lezione. E così è stato fino allo scorso anno scolastico, ma per l’anno in corso non sarà possibile o lo sarà in maniera fortemente ridotta. Gli amministratori interpellati ci hanno risposto che <<non ci sono soldi>>. I nostri figli sono affetti da disabilità dalle quali non guariranno più per cui è doveroso programmare di anno in anno i fondi che occorrono per farli frequentare gli studi in maniera dignitosa e senza farli sentire “diversi”.
A questo punto ci viene da pensare che la vera motivazione è che nessun figlio di amministratore è sfortunatamente “diversamente abile” altrimenti sicuramente si sarebbero costruiti ponti d’oro nelle scuole.
Oppure si vuol considerare i nostri figli di serie “b” e quindi “sacrificabili”?
Infine vogliamo lanciare un messaggio al Sindaco e agli amministratori alla pubblica istruzione, Zaffarano G. e ai servizi sociali, Vescera i quali in un comunicato stampa a loro firma hanno detto testualmente di volersi “ mettere al lavoro per dare risposte concrete alla città, cominciando a fare tutto ciò che è necessario fare, quindi noi abbiamo bisogno di aiuto, vogliamo solo che i nostri figli abbiano le stesse opportunità e diritti dei loro coetanei.

ALCUNI DEI GENITORI
DEI RAGAZZI DIVERSAMENTE ABILI


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright