The news is by your side.

Coppa Italia: un tempo a testa ma passa il Manfredonia

7

Il Manfredonia Calcio espugna il “Riccardo Spina” e prosegue il suo cammino in Coppa Italia. Come nella gara di andata, per decidere il risultato sono stati necessari i gol di due ex viestani, Trotta e Rocco Augelli, già a segno al Miramare.

Il finale di 2-1 in favore dei sipontini giunge al termine di una partita in cui le due squadre hanno conquistato un tempo per parte: meglio il Vieste nella prima frazione di gioco, quando ha sbloccato il risultato e poi sciupato qualche buona occasione per raddoppiare; ripresa tutta di marca manfredoniana, con la squadra di Franco Cinque brava a ribaltare il risultato per poi tener palla fino al triplice fischio.

La cronaca: dopo soli 10 minuti l’Atletico sfiora la segnatura con Compierchio che colpisce la traversa dopo che la difesa ospite aveva allontanato con apprensione un pallone girato verso la porta da Recchia.
Passano tre minuti e il Vieste va in vantaggio: punizione battuta da Colella, la difesa sipontina non spazza e ne approfitta Compierchio che gira in rete. Per il giocatore di Candela è la quarta rete nelle ultime tre partite ufficiali.

Sulle ali dell’entusiasmo, Compierchio sfiora il raddoppio un minuto più tardi quando riceve palla direttamente da Bua e cerca di scavalcare con un pallonetto il portiere Conoscitore, mancando per pochi pochi centimetri il bersaglio.

Il dominio locale viene scalfito al 22mo da Rocco Augelli che si presenta a tu per tu da Bua ma il suo incrocio sfiora il palo opposto finendo sul fondo.

Al ritorno dagli spogliatoi Franco Cinque inserisce Rizzi e Quaresimale per Zoila e Stoppiello, ma è una azione in solitaria di Trotta dopo soli 60 secondi a ripristinare la parità: si invola sulla fascia destra, brucia in velocità Ciccarelli e arriva davanti a Bua, trafiggendolo sul primo palo.

Al quarto d’ora si ripristina la parità anche sul numero dei legni colpiti: contropiede di Trotta e Rocco Augelli con quest’ultimo che colpisce il palo alla sinistra di Bua.

L’Atletico, in balia degli ospiti, riesce a farsi pericoloso al 22mo con il solito Compierchio che caparbiamente entra in area dal fondo e mette verso la porta un pallone salvato solo sulla linea da un grappolo di difensori. Ribaltamento di fronte e il Donia passa in vantaggio: lancio dalle retrovie per la velocità di Rocco Augelli che si libera troppo facilmente della linea difensiva (poco decisa nel cercare di fermare l’attaccante che ha nella velocità il suo punto di forza) e con un pallonetto dalla trequarti beffa Bua, costretto ad uscire dai pali dalla posizione altissima della sua difesa.

Da quel momento, i sipontini padroni del campo fanno in modo che si arrivi al triplice fischio mettendo in atto un lunghissimo possesso palla a tutto campo.

A fine gara mister Lo Polito ha giustificato l’evidente calo fisico dei suoi giocatori con il carico di lavoro fatto negli allenamenti di martedì e mercoledì, in preparazione della difficile trasferta al Monterisi di Cerignola.

Il Manfredonia, quindi, continua il suo cammino in Coppa Italia: nel prossimo turno se la vedrà con il Bisceglie Don Uva, vincitore nella doppia sfida con l’Audace Cerignola per 1-0 in casa e 3-0 in trasferta.

Sandro Siena

Atletico Vieste – Manfredonia Calcio 1-2

Atletico Vieste: Bua, Favulli (42pt Mangiacotti), Rotunno, Celio, Ciccarelli, Corbo, Compierchio (34st Lizza), Tedesco, Recchia, Colella, Prest (27st Raggoo). A disposizione Brunetti, Granatiero, Coda, Sementino. Allenatore Giuseppe Lo Polito

Manfredonia Calcio: Conoscitore, Augelli Paolo, Moro, Di Toro, Vairo, Armillotta, Augelli Rocco (27st La Torre), Zoila (1st Rizzi), Trotta, De Rita, Stoppiello (1st Quaresimale). A disposizione Della Torre, Simone, Campanella, Totaro. Allenatore Franco Cinque

Arbitro Carmine Lopriore di Foggia (assistenti Mastropasqua e Savino)

Reti: 12pt Compierchio (V), 1st Trotta (M), 23st Rocco Augelli (M)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright