The news is by your side.

L’Atletico Vieste batte il Locorotondo, ma quanta fatica

5

L’Atletico Vieste più brutto della stagione, più interessato a fare tre punti che a ricevere complimenti, raggiunge lo scopo desiderato sconfiggendo per 2-1 il Victoria Locorotondo. Gara dai due volti: primo tempo completamente dominato dai locali, in rete per due volte; ripresa con gli ospiti più pericolosi, bravi ad accorciare le distanze e a mettere in difficoltà la retroguardia viestana.

Dopo venti minuti di sterile ma costante pressione degli uomini di mister Lo Polito, la prima vera occasione da rete capitava al 24mo sul piede destro dell’argentino Martin Hugo Prest, purtroppo quello sbagliato: la sua battuta in porta a tu per tu col portiere attraversava l’intero specchio finendo accanto al palo più lontano.

Era solo il preludio alla prima segnatura, che giungeva con una zuccata di Corbo, bravo a deviare in fondo al sacco un corner battuto da Colella. Per il granitico difensore centrale è stata la prima rete messa a segno nei due campionati disputati in Eccellenza, lui che in precedenza giocava in terza categoria nel Rocchetta Sant’Antonio.

Il gol dava ulteriore brio alla squadra di casa che raddoppiava con una azione in solitario di Compierchio: triangolava con Celio sulla trequarti, scattava lasciandosi alle spalle il difensore avversario, entrava in area indisturbato e metteva in rete sul secondo palo. Per l’attaccante di Candela si tratta della quarta segnatura stagionale.

Al 34mo Celio aveva la possibilità di portare a 3 le segnature della sua squadra ma la strada verso la rete gli veniva sbarrata da un ottimo intervento del portiere Occhiuzzi che si rifaceva dalla incertezza in occasione del raddoppio.

Ad inizio ripresa mister Columbo decideva di mettere un seniores in più in mezzo al campo, lasciando negli spogliatoi il giovane Fiume e il portiere Occhiuzzi, schierando Orlandino tra i pali (classe ’94) e Loseto sulla parte destra del fronte d’attacco. Proprio l’ingresso di Loseto dava velocità ed imprevedibilità alla sua squadra, creando più di un brivido dalle parti di Bua. Al nono, infatti, saltava Rotunno e colpiva mandando la sfera accanto al primo palo, a portiere battuto. Un minuto più tardi Galeandro recuperava la palla sulla linea di fondo e la girava verso la porta, facendole attraversare l’intero specchio sperando un una deviazione che non arrivava.

Il forcing del Locorotondo portava i suoi frutti al 14mo: una fucilata dal limite di Blè si infrangeva sul corpo di un difensore alzandosi a campanile, per poi ricadere dinanzi a Speciale, appostato all’altezza del dischetto in posizione regolare; il pallonetto di piatto destro del centrocampista ospite si insaccava sotto l’incrocio dei pali alla destra dell’incolpevole Bua.

Galvanizzato dal gol, il Locorotondo si lanciava alla ricerca del pareggio sfiorandolo in più di una occasione fino al triplice fischio, che permetteva a giocatori e tifosi di casa di tirare un sospiro di sollievo e di dare inizio ai festeggiamenti.

Se dal lato del gioco l’Atletico Vieste ha fatto un passo indietro, ne ha fatto uno avanti (anzi, tre) in classifica, conquistando la seconda vittoria stagionale, la prima sotto gli occhi dei propri tifosi. Una indispensabile iniezione di fiducia alla vigilia del difficile derby garganico che si disputerà domenica prossima al Miramare di Manfredonia.

Sandro Siena

Atletico Vieste – Victoria Locorotondo 2-1

Atletico Vieste – Bua, Favulli, Rotunno (30st Granatiero), Celio, Ciccarelli, Corbo, Compierchio, Devita, Recchia, Colella, Prest (22st Lizza). A disposizione Brunetti, Mangiacotti, Coda, Morrone, Tedesco. Allenatore Giuseppe Lo Polito

Victoria Locorotondo – Occhiuzzi (1st Orlandino), Pascullo, Mignone (32st Brescia), Speciale, Gamassa, Vogliacco, Pastano, Montecasino, Galeandro, Blè, Fiume (1st Loseto). A disposizione Recchia, De Cosmo, Diddio, Lisi. Allenatore Angelo Columbo

Arbitro sig. Luigi Carella di Bari (assistenti Giovanni Losacco e Dario Gregorio di Bari)

Reti: 26pt Corbo (V), 31pt Compierchio (V), 14st Speciale (L)

Ammoniti: Compierchio, Prest, Ciccarelli, Favulli (V), Galeandro, Pascullo, Speciale (L)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright