The news is by your side.

Il sindaco di San Giovanni Rotondo risponde all´assessore Amati

14

Per il sindaco Pompilio dare accoglienza non significa "parcheggiare" gli extracomunitari in strutture lussuose.

 

Fa specie registrare risposte che scadono, quando non vi sono valide argomentazioni, nelle offese personali per giustificare le carenze delle pro-prie funzioni istituzionali.
La sua delega alla Protezione Civile Regionale, le imponeva un coinvolgimen-to ad una pianificazione condivisa con le istituzioni locali.
Dare accoglienza non significa solo parcheggiare in strutture lussuose gli extracomunitari bisognosi di attenzioni umanitarie. Occorre qualificare l’accoglienza con una precisa e condivisa politica che governi numeri e risor-se da dedicare: interventi di servizi sociali, equipe di psicologi e quant’altro possa essere necessario, affinché del loro transito rimanga traccia positiva in termini di esperienze e di arricchimento culturale, per il tempo breve o lun-go in cui l’immigrato possa sostare in un luogo qualsiasi di accoglienza.
Una delle più alte cariche istituzionali della nostra Regione non può permet-tersi di apostrofarmi come "razzista e xenofobo", alla stregua di qualsiasi speculatore politico di bassa fattura. I termini da lei utilizzati sono spregevo-li ed offensivi: il razzismo e la xenofobia non appartengono alla mia storia, al mio modo di essere e alla mia cultura. Pertanto, invito lei e tutta la sua com-pagine politica a non sviare le vere responsabilità del vostro operato alzan-do il tiro con offese gratuite.

Lei si chiede se "è giusto occupare funzioni pubbliche a pagamento per scrivere tali scempiaggini". E’ una frase che mi ha fatto molto riflettere e vorrei sottolineare che il sottoscritto è pienamente consapevole del mandato elettorale di cui è stato investito a seguito di un largo e diretto suffragio po-polare. Il mio mandato non è esercitato per dire "scempiaggini", bensì per adottare scelte politiche in qualità di Sindaco a tutela dell’intera comunità cittadina sangiovannese che rappresento.

Di contro, per restare nel medesimo tema della sua domanda, mi ver-rebbe da chiederle: è giusto esercitare funzioni pubbliche per "chiamata di-retta", lautamente retribuite, soggiogandole esclusivamente a direttive di partiti o a scelte campanilistiche? Le chiedo quindi di spiegare all’intera Re-gione Puglia, come mai dopo un allagamento subito il 12 settembre 2009, che ha provocato disastri in buona parte della nostra città causando anche un morto, ad oggi il suo Assessorato non ha concesso un solo centesimo dei 210 milioni di euro disponibili dei fondi FAS per la messa in sicurezza idrau-lica del nostro territorio? Sfogliando le pagine web ho appurato che Fasano, la sua città natia, ha beneficiato di ben 9 milioni di euro dei suddetti fondi.

Sono orgoglioso di essere accusato di avere "mancanza di senno" se questo significa prendere posizioni, anche forti per salvaguardare la nostra amata città.

Eludendo tutte le nostre richieste per avere i contributi necessari a realizza-re le dovute opere per la messa in sicurezza idraulica dell’intero territorio cittadino, in maniera del tutto provocatoria, lei, senza coinvolgere le istitu-zioni locali, manda a San Giovanni Rotondo un numero indefinito di immi-grati al solo scopo di creare difficoltà alla neo amministrazione comunale, ben sapendo che un Sindaco assennato e pagato per occupare funzioni pub-bliche, non poteva far altro che opporsi a questo modo approssimativo di fare accoglienza, evidenziando la disponibilità di altre strutture ricettive presenti sull’intera riviera, dal Salento al Gargano, senza necessità di trasfe-rire extracomunitari sommariamente identificati vicino ad obiettivi sensibili come i nostri.

In conclusione, con questa missiva chiarificatrice, ritengo chiusa, al-meno da parte mia, questa fase polemica e auspico, per il futuro, che le no-stre rispettive funzioni istituzionali possano trovare le convergenze neces-sarie per far fronte ai problemi che si riversano quotidianamente sulla no-stra Regione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright