The news is by your side.

Vico/ Il Progetto “Tutti insieme… a Scuola con la Protezione Civile”

4

A Vico del Gargano, sabato 5 novembre 2011 alle 10:33, il dott. Giuseppe Alabastro, Presidente del Centro Ricerche e Studi per la Protezione e Difesa Civile, nelle vesti di direttore dell’Esercitazione Comunale Congiunta di Protezione Civile, denominata “Umbra 2011”, ha dato il via all’esercitazione.  L’esercitazione è la fase conclusiva del progetto Tutti insieme… a Scuola con la Protezione Civile, dove sono stati coinvolti Enti come le FF.AA. , il Volontariato, il mondo della Scuola e dipendenti dell’Amministrazione comunale. Si sono tenuti diversi corsi come Operatore dei Soccorsi con Mezzi e Tecniche Speciali, dal 24 al 28 ottobre 2011 presso la sede del 5° DAI a Jacotente, per il personale delle FF.AA. e Volontariato, i Corsi a Scuola di Protezione Civile, dove sono state coinvolte il giorno 3 novembre 2011 le scuole Elementari della Direzione Didattica F. Fiorentino giocando con gli “Elmetti Colorati”, i ragazzi delle scuole Medie dell’Istituto comprensivo M. Manicone l’incontro ha trattatato il tema “Chi è la Protezione Civile” ed infine giorno 4 novembre i ragazzi è stata la volta del Liceo Classico e Scientifico Virgilio l’argomento trattato “La Protezione Civile, uomini mezzi è responsabilità ai vari livelli istituzionali”. Lo scenario ipotizzato, dal dott. Alabastro, nel documento dell’Esercitazione, prevedeva l’intervento congiunto, di tutte le strutture operative nazionali presenti in quella data nel Comune di Vico del Gargano. L’evento simulato richiedeva l’intervento di una attività di soccorso a seguito di un evento sismico dell’8° grado della Scala Mercalli, con epicentro indicato nel Centro Storico di Vico del Gargano, Piazza San Domenico, si registrano dei crolli di cornicioni e altri materiali in via Matassa e in diversi edifici siti in Via Re Umberto e nella Chiesa di p.zza San Domenico. Numero 22 persone simulavano i feriti, precedentemente preparati dai truccatori del Comitato Provinciale di Foggia della Croce Rossa Italiana. Il Primo intervento sulla scena è stato della dott.ssa Maria Izzi, recatasi sul posto con un ambulanza del PPI (Punto di Primo Intervento) di Vico G, effettuata una prima rapida ricognizione dell’area, valuta la gravità della catastrofe, chiama immediatamente i Vigili del Fuoco e il Sindaco Luigi Damiani. La dott.ssa Izzi chiama in soccorso i Volontari dell’Associazione Giacche Verdi di Vico del Gargano i quali portano sul luogo della catastrofe la tenda pneumatica 6×6 mod. Edy, che consente immediatamente allestimento del Posto Medico Avanzato in piazza S. Domenico, (PMA tipo pronto soccorso per stabilizzare i numerosi feriti presenti sulla scena della catastrofe). Il Sindaco e il Capo dell’Ufficio Tecnico geom. Antonio Di Stefano effettuano insieme al personale dei VV.F. una prima ricognizione, il centro storico da subito risulta gravemente compromesso. Il Sindaco, nel proprio ruolo istituzione avvisa il Presidente della Regione Puglia e S.E. il Prefetto di Foggia comunicando l’accaduto e richiedendo l’intervento di tutte le Strutture Operative Nazionali. Viene allertato il personale delle FF.AA. del 5° Distaccamento Autonomo Interforze dello Stato Maggiore della Difesa presente nella vicina località di Jacotenente e al Comando del Capitano Marco Trentadue con una autovettura da ricognizione con a bordo cinque uomini raggiungono prima il Comune e poi successivamente il COC (Centro Operativo Comunale), gli uomini del Capitano Trentadue, possono collaborare attivamente in questo settore anche grazie ad un corso che nel mese di maggio u.s. Comune e Comando 5° DAI hanno realizzato proprio per formare Operatori specializzati nel settore Emergenze. Nel corso dell’esercitazioni diverse sono state le attivazioni in particolare è stato simulata la richiesta di aiuti umanitari e gli interventi tecnici di accertamento danni, tali attività vengono gestite direttamente dal COC, con il coordinamento il 1° M.llo Lgt. Domenico Palladino. Le attività del COC e della tendopoli venivano costantemente seguite su uno schermo gigante posto all’ingresso del Municipio grazie all’impiego di con un collegamento web realizzato dal 1° M.llo Gennaro TOZZI. Mentre in Piazza San Domenico la dott.ssa Izzi, impartiva disposizioni a medici e collaboratori del 118 per effettuare un primo triage sui pazienti coinvolti. Dal primo triage effettuato sulle 8 scene preparate dalla Direzione Esercitazione insieme al Delegato provinciale per le Attività di Emergenze della CRI Cesare Caratu, sono emerse diverse situazioni patologiche sintetizzate in tre codici rossi, alcuni gialli e diversi verdi. Dopo pochi muniti la polizia municipale, Comandata dal dott. Francesco Delli Muti, insieme ai Carabinieri della locale Compagnia guidati dal Cap. Maurizio Petrarca, realizzo un cordone di sicurezza dove tutta l’ara interessata al disastro viene interdetta al traffico per consentire l’accesso ai numerosi mezzi di soccorso intervenuti. Oltre ai VV.F. di Vico del Gargano, hanno fatto ingresso sulla scena un mezzo della Polizia Municipale, 4 autovetture per ricognizione pattugliamento e controllo del territorio dell’Arma dei Carabinieri, un mezzo di pronto intervento della Guardia di Finanza di Vieste, personale coordinato dal 1°M.llo Nunziata, giunto in rinforzo alle Forze dell’Ordine già presenti. Il Sindaco dispone di far effettuare ai tecnici del comune una ricognizione con due automezzi della Corpo Forestale dello Stato della locale stazione e dal Tecnico Comunale Geom. Lombardi nelle aree rurali del comune per verificare eventuali danni. Inoltre nella zona di Calenella e Mattinata la Guardia Costiera Delegazione di Peschici effettua una prima ricognizione, segnalando direttamente al Sindaco, il crollo parziale di una vecchia abitazione e tre edifici hanno riportato gravi lesioni. Intervengono sempre in Piazza San Domenico altre due ambulanze della CRI Comitato Provinciale di Foggia, in rinforzo a quella del 118 e del PPI di Vico. Nel corso dell’esercitazione, viene simulato, un trasporto che necessita di elisoccorso, un giovane studente del locale Liceo Classico si è prestato come simulatore, è stato accompagnato a bordo di un ambulanza nei pressi dell’area di atterraggio elicottero. Mentre la Prefettura insieme al Comitato Provinciale CRI di Foggia, invia personale e mezzi del Corpo Militare della Croce Rossa per allestire presso il campo sportivo la tendopoli per poi accogliere successivamente la popolazione sfollata dalle abitazioni del centro storico. L’Associazione Arma Aeronautica, l’Associazione Carabinieri in Congedo, l’Associazione di Polizia in congedo IPA delegazione per il Gargano hanno partecipato in qualità di simulatori insieme al personale della Croce Rossa Italiana. Nella fase dei soccorsi il Direttore dei Soccorsi Sanitari sulla scena della catastrofe viste le condizioni di alcuni pazienti in preda a forti momenti di panico e shock richiede l’intervento da parte servizio di Piscologia dell’Emergenza e prontamente si portano presso il PMA la dott.ssa Porzia Angelicchio e la sua collaboratrice Giovanna Marino. Il Corpo Volontari Territoriale della Protezione Civile di Ischitella sono intervenuti per il montaggio delle tende presso le aree rurali, con i mezzi 4×4 quali apripiste per l’autocolonna dei soccorsi. Durante l’esercitazione, la dirigente scolastica della direzione didattica F. Fiorentino ha fatto eseguire la prova di evacuazione della scuola, mentre i volontari della Associazione Archeologica del Gruppo Archeologico del Gargano insieme al Tecnico Comunale geom. Paolino hanno effettuato una prima ricognizione dei danni riportati al patrimonio artistico architettonico culturale del comune di Vico del Gargano. L’esercitazione si è conclusa con il trasferimento dei feriti presso i diversi ospedali della zona, l’arrivo dei dipendenti della Società Gas Natural per il ripristino del servizio interretto dopo l’evento sismico. Al termine dell’attività addestrativa il Centro Ricerche e Studi per la Protezione e Difesa Civile insieme al Comitato Festa del Sorriso (Unione di libere associazioni di volontariato) hanno assegnato il premio Solidarietà 2011, quest’anno Patrocinato dal Comune di Vico del Gargano Assessorato alla Protezione Civile, e tra le autorità intervenute l’Assessore Provinciale alla protezione civile Avv. Domenico Farina, l’Assessore al Bilancio Matteo Cannarozzi, l’Assessore alla protezione Civile al Comune di Vico del Gargano Nicolino Sciscio e il Presidente del Comitato Festa del Sorriso dott. Michele Danza. I cinque premiati per le relative sezioni sono : Sezione diritti umani – Cardinale Vincko Pulijc Arcivescovo di Sarajevo, Sezione Sanità Capitano medico dell’Esercito Antonio Sabba in servizio presso l’Ospedale Celio di Roma, Sezione Emergenze: Comandante Roberto Faccani, dirigente Polizia municipale Bagnacavallo, Sezione Volontariato: Associazione Giacche Verdi di Vico del Gargano, Sezione Arte e Cultura: prof. Isabella Astorri Cerio, Presidente SIPBC Molise. La giornata si è conclusa con la foto di gruppo dal tema “il Volontariato ci unisce nella Solidarietà come per l’Unità d’Italia nel 1861”. Al parroco don Lazzaro Molinaro che ha messo a disposizione la chiesa per la simulazione va il più vivo ringraziamento degli organizzatori. Il dirigente Regionale della protezione Civile Puglia geom. Raffaele Celeste che ha assistito all’esercitazione ha lodato e apprezzato l’intero progetto ed ha esortato a continuare tali attività formative. Il Sindaco Damiani entusiasta del risultato raggiunto si complimentato con tutti i partecipanti. L’Assessore Sciscio si è detto soddisfatto dell’esercitazione e dell’intero progetto che ha visto partecipe le scuole, i militari presenti in Foresta Umbra, i Volontari di Vico del Gargano e i dipendenti comunali. Il Sistema ha risposto e il dispositivo da attuare in caso di emergenza ha funzionato correttamente anche grazie al lavoro svolto dal direttore dell’Esercitazione e coordinatore del progetto il dott. Giuseppe Alabastro. Un sentito e doveroso grazie va alle volontarie del servizio civile dott.ssa Canestrale Libera Maddalena, D’Avolio Rosella, De Giorgis Giuseppina, Tartaglione Maria Grazia e ai Volontari spontanei i fratelli Del Conte Vincenzo e Del Conte Girolamo tutti instancabili operatori impegnati nella direzione esercitazione che grazie al loro contributo hanno reso possibile tale attività. Il dott. Alabastro si dichiara soddisfatto del lavoro svolto insieme al suo staff è la prova che tutto ha funzionato è che nel corso dell’esercitazione, i sanitari hanno potuto prestare prontamente la propria opera di soccorso ad un avventore colto da malore improvviso presente nel vicino mercato rionale, infatti il piano prevedeva un codice relative alle emergenze reali con relative via di fughe, e grazie al pronto intervento effettuato dai sanitari con il relativo trasporto presso il PPI che è stato possibile continuare l’esercitazione come da programma pianificato. Tutti i circa 150 partecipanti al termine dell’esercitazione hanno ricevuto l’attestato di ringraziamento per la loro partecipazione a firma del Sindaco Damiani, l’Assessore alla protezione Civile Sciscio e del direttore dell’Esercitazione dott. Alabastro.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright