The news is by your side.

Vieste/ Trovato cadavere in stato di decomposizione (8)

5

Trovati frammenti di proiettile.

 

Frammenti di metallo nel torace, forse di un proiettile. Li hanno trovati nel corso della ispezione cadaverica dei resti umani individuati martedì in una scarpata tra Vieste e Mattinata, in località Palombaro. Resti umani, che, stando ai
primi accertamenti, dovrebbero appartenere a Michele Mafrolla, il
ragazzo di 27 anni scomparso da Vieste il 23 luglio scorso dopo aver detto alla madre che aveva un appuntamento con una persona. Ieri pomeriggio i familiari della vittima si sarebbero dovuti recare nella caserma dei carabinieri del comando provinciale di Foggia per verificare se gli indumenti trovati sul corpo fossero quelli che Michele indossava prima della scomparsa. In particolare destano attenzione le scarpe da ginnastica recuperate nella scarpata. Si tratta di un paio di scarpe ginniche di colore rosso, molto particolari e, dunque, non comuni. Intanto nei prossimi giorni sarà affidato l’incarico per eseguire l’autopsia sul corpo. Un esame importante per accertare con esattezza se si tratti di Mafrolla e anche per chiarire le cause del decesso. La morte violenta è, al momento, l’unica certezza della vicenda. L’autopsia, inoltre, chiarirà anche se quei frammenti di metallo siano frantumi di un proiettile o un pezzo di ferro che si trovava sul terreno e che potrebbe aver aderito al corpo durante la decomposizione.

Luca Pernice
Corriere del Mezzogiorno 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright