The news is by your side.

Trasporti/ Cgil, Cisl, Uil: “Pronti a spostare mobilitazione a livello regionale e nazionale”

4

CGIL, CISL e UIL di Foggia esprimono soddisfazione per il buon esito della manifestazione provinciale promossa sabato 19 novembre in difesa e per lo sviluppo del sistema dei trasporti di Capitanata. "Ringraziamo tutti i cittadini, le associazioni, le rappresentanze politiche e le Istituzioni che, a vario titolo ed in maniera diversa, hanno voluto partecipare per manifestare pacificamente e democraticamente", rilevano i segretari generali territoriali, Mara De Felici, Emilio Di Conza, Gianni Ricci. "Si è trattato di una tappa fondamentale per un territorio che deve – sottolineano i sindacati – recuperare determinazione, efficacia ed unità d’intenti per rilanciare il ruolo della provincia di Foggia nel contesto regionale e per contrastare, anche attraverso lo sviluppo infrastrutturale, la grave crisi occupazionale che affligge le famiglie di lavoratori e pensionati di Capitanata". Secondo CGIL, CISL e UIL, "la partecipazione unitaria e la condivisione forte delle ragioni della protesta, messe in campo in questa manifestazione, sono un patrimonio da non disperdere per proseguire efficacemente nelle legittime rivendicazioni di un’importante comunità territoriale come la nostra. Per raggiungere risultati positivi a favore della nostra rete infrastrutturale e dei servizi di trasporto, a partire dal ripristino dei voli dal Gino Lisa, delle tratte ferroviarie eliminate da Trenitalia, nonchè dall’ eliminazione da parte del governo dei pesantissimi tagli previsti al trasporto pubblico locale, è assolutamente opportuno – affermano le segreterie provinciali – consolidare e rafforzare le sinergie espresse in questa mobilitazione, finalizzandole all’individuazione di un percorso comune che veda finalmente le Istituzioni della Capitanata protagoniste di una nuova stagione di impegno per il perseguimento del benessere e della qualità della vita delle nostre comunità". Pertanto, i sindacati esprimono "apprezzamento per la disponibilità e la presenza alla manifestazione del sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, del presidente della Provincia, Antonio Pepe, e di numerosi sindaci ed amministratori locali, ai quali è ora più che mai – rilevano le organizzazioni sindacali – assegnato il compito di rappresentare queste istanze popolari e dare loro le fondamentali risposte che spettano alla politica". In questa direzione, CGIL, CISL e UIL di Foggia confermano "la volontà di continuare la battaglia sociale, civile e democratica per il pieno esercizio del diritto alla mobilità dei cittadini di Capitanata e per tutelare l’occupazione di migliaia e migliaia di lavoratori che operano, direttamente o indirettamente, nel settore dei trasporti". In merito alla questione del Gino Lisa, i sindacati confederali "sono pronti a sostenere ogni iniziativa imprenditoriale capace di garantire la rapida ripresa dei voli dall’aeroporto di Foggia". A tal fine, "auspicano che già nei prossimi giorni si apra un tavolo in cui la Regione, la Provincia, il Comune capoluogo, le rappresentanze sociali e produttive e le associazioni possano conoscere pienamente e discutere delle nuove opportunità di sviluppo del trasporto aereo da Foggia – Gino Lisa. In mancanza di riscontri alle legittime istanze espresse dalla manifestazione del 19 ottobre, CGIL, CISL e UIL provinciali si dichiarano "pronte a spostare a livello regionale e nazionale la mobilitazione territoriale della Capitanata".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright