The news is by your side.

Isole Tremiti, popolazione in agitazione per i pagamenti arretrati dell’acqua

5

I residenti delle Isole Tremiti costretti a pagare ben sei anni di cartelle relative alla distribuzione dell’acqua potabile e dell’impianto di depurazione.  Il provvedimento è stato adottato dal commissario prefettizio del comune diomedeo, Carmela Palumbo, che in questi giorni sta facendo recapitare presso abitazioni private e strutture ricettive i pagamenti degli ultimi sei anni. Pare, infatti, che le passate amministrazioni non abbiano mai spedito le cartelle esattoriali, facendo accumulare debiti impressionanti. Sull’isola c’è malcontento, soprattutto tra gli operatori turistici costretti a pagare tutto insieme somme esorbitanti. ‘E’ assurdo quello che sta succedendo in questi giorni – dice – Marco Napolitano, titolare dell’Hotel Gabbiano sull’Isola di San Domino -. Solo io sarò costretto a pagare 18.000 euro di arretrati, per negligenza delle passate amministrazioni. Non è possibile una cosa del genere. Tutto questo perchè le cartelle in sei anni non sono state mai spedite. Cosa faremo? Chiederemo un incontro urgente al commissario prefettizio per verificare se in effetti il pagamento va effettuato e comunque di farlo dilazionando le somme. Tuttavia stiamo anche verificando se ci sono gli estremi per un ricorso. mettiamo in discussione le modalità di pagamento, non certo quello che ci è dovuto’. Alle Tremiti l’acqua potabile arriva tramite navi cisterne che partono quasi quotidianamente dal Porto di Manfredonia.

Saverio Serlenga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright