The news is by your side.

Gino Lisa/Accordo AdP-Air Vallèe per ripresa voli, soddisfatti CGIL, CISL, UIL

4

"Apprezzamento per il positivo esito dell’incontro tra la società Aeroporti di Puglia e la compagnia aerea Air Vallèe" viene espresso da CGIL, CISL e UIL di Capitanata. Le segreterie territoriali di Foggia "auspicano pertanto che venga presto definito e concretizzato l’accordo raggiunto, che consente il ripristino dei voli dall’Aeroporto ‘Gino Lisa’ di Foggia, a favore del quale i sindacati provinciali si sono sempre impegnati e continueranno ad impegnarsi con convinzione e determinazione",  sottolineano i segretari generali Mara De Felici, Emilio Di Conza e Gianni Ricci. Per CGIL, CISL e UIL, "a questo primo segnale positivo, conseguito soprattutto grazie alla forte mobilitazione della comunità foggiana, bisogna far seguire gli atti concreti e necessari a restituire al territorio la piena funzionalità del suo aeroporto ed a garantirne lo sviluppo per gli anni a venire. In questa direzione, il sistema Capitanata è chiamato oggi più che mai a dimostrare – affermano De Felici, Di Conza e Ricci – la sua reale esistenza ed efficacia, innanzitutto non abbassando la guardia. Ma bensì impegnandosi, già nella fase di start up, a compiere quelle attività di supporto per far diventare quello di Foggia lo scalo aeroportuale di una vasta aera geografica interregionale, comprendente i territori limitrofi della Basilicata, della Campania e del Molise. Una volta raggiunto l’obiettivo della ripresa dei voli – evidenziano CGIL, CISL e UIL – non saranno più ammessi impedimenti, mancanze o ritardi ad una rapida cantierizzazione dei lavori di allungamento della pista, da parte di tutti i livelli istituzionali competenti. Se oggi per l’aeroporto c’è la conferma che si può volare da Foggia, come abbiamo sempre sostenuto, d’altra parte la complessiva vertenza dei trasporti di Capitanata – proseguono i segretari provinciali De Felici, Di Conza e Ricci – impegna ora tutto il territorio, le parti istituzionali, politiche e sociali, nell’azione di mobilitazione verso la Regione Puglia, per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, e verso il Governo nazionale, RFI e Trenitalia, in difesa e per la promozione della rete infrastrutturale e dei servizi ferroviari a media e lunga percorrenza". A tal fine, CGIL, CISL e UIL di Capitanata manifestano "apprezzamento e sostegno per l’iniziativa che vede la città di Foggia capofila nel mettere assieme i sindaci della Puglia, della Campania e di altri Comuni meridionali, al fine di portare all’attenzione del Governo e del Parlamento la fondamentale necessità – concludono i sindacati – di difendere e sviluppare il sistema di trasporto e il diritto alla mobilità delle popolazioni meridionali".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright