The news is by your side.

La Rete delle Associazioni contro Aeroporti di Puglia e Regione alza il tiro

7

Vascello: “A Bari con noi giocano al rimpiattino”

 

 "La rete delle Associazioni per la Capitanata" è scesa nuovamente in campo sul tema Aeroporto "Gino Lisa". L’atteso incontro con la stampa ha avuto luogo presso la sede della "La Carboneria" nel pieno del centro storico di Foggia. Portavoce l’ex assessore provinciale Nicola Vascello che ha anche introdotto l’incontro soffermandosi con dovizia di
particolari sulla stato di "salute" dello scalo di via Ascoli e le traversie che si sono consumate a danno della città capoluogo e quindi dello scalo. Vascello attacca subito: "Vogliamo avviare un dialogo-discorso con il nostro Territorio. Noi respingiamo le accuse che qualcuno vuole fare ricadere sul territorio. E il territorio, ovvero la nostra comunità, non lo merita. Con questa ennesima iniziativa vogliamo far conoscere ai cittadini di questa provincia
tutta la verità sull’aeroporto, sul ruolo che svolge Aeroporti di Puglia, gestore del sistema aeroportuale pugliese, Foggia, Bari, Brindisi, Taranto-Grottaglie". Vascello confuta alla Regione (segnatamente all’assessore alla mobilità Guglielmo Minervini) i costi ed i risultati della spesa nel settore trasporti, sottolineando perentoriamente: "E’ uno sperpero gli investimenti per il complesso del trasporto pubblico regionale ed in particolare della provincia di Foggia.
Anzi, preoccupa la logica della spesa del trasporto nella nostra regione. Non c’è stata (e ve n’era bisogno) una pianificazione degli interventi nonostante i solleciti che sono venuti in particolare dalla Capitanata". "Gli enti locali di Capitanata – aggiunge – hanno fatto molto con una serie di iniziative, a partire da una mirata campagna di propaganda. La "Rete delle associazioni" ha dato tutto quello che poteva dare per rilanciare la mobilità aerea". E si chiede? "Cosa hanno fatto gli altri?" "Questo territorio – tuona – è figlio di un dio minore. Da dieci anni qui si gioca a rimpiattino;
sono visibili le responsabilità di Adp e della regione Puglia". Vascello elenca anche le potenzialità del Gino Lisa sempre che si realizzi prima possibile l’allungamento della pista. "L aeroporto di Foggia ha una grande potenzialità – accusa -, che è stata sempre repressa dal gestore Aeroporti di Puglia. I toni, naturalmente, stando la situazione in cui versa l’aeroporto, sono stati fermi, decisi così come nette le indicazioni di lavoro per il futuro dello scalo di via Ascoli: "Con la pista le potenzialità dello scalo di casa nostra sono notevolissime: potremmo avere un traffico consistente e duraturo sino a poter raggiungere il milione di utenti. Il Gargano in particolare, ma anche altre aree della nostra provincia, possono attirare un consistente traffico specie nel periodo estivo". Non sono mancate sferzate alla politica e ai politici locali che sono disattenti a queste problematiche. Fiondate sono state rivolte anche al presidente della Regione Vendola. La "Rete" ha anche messo in evidenza che necessitano interventi urgenti sullo scalo nel suo complesso. Il sistema trasporti ha per la provincia di Foggia un alto costo: 90 milioni di euro oltre ai 40 milioni che
Bari utilizza. Sulla nuova possibile compagnia aerea per Foggia, Vascello ha tagliato corto: "Non scherziamo con i pannicelli caldi". Infine, l’ammonimento: "La provincia di Foggia è oggi attraversata da un fremito contro la
Regione Puglia". L’apertura: "Sediamo ad un tavolo e facciamo le cose a dovere attraverso una programmazione di tematiche essenziali e prioritarie per Foggia e per l’intera sua provincia".

Quotidiano di Foggia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright