The news is by your side.

A Rignano Garganico la XIV Edizione Presepe Vivente

6

Si rinnova una delle manifestazioni più longeve in Puglia.

 

 Nel più piccolo paese del Parco Nazionale del Gargano, custode di antiche tradizioni e porta sul mondo, si rinnova una delle manifestazioni più longeve in Puglia e in Italia
Fede e tradizione: questi gli ingredienti della XIV Edizione del Presepe Vivente che si terrà nel pittoresco e suggestivo centro storico di Rignano Garganico. Quest’anno, il più piccolo paese del Parco Nazionale del Gargano sarà gemellato con il Presepe Vivente di Deliceto, giunto alla sua XXV Edizione.
 
Saranno oltre cento gli interpreti che animeranno tredici botteghe di antiche arti e mestieri – come la lavandaia, il fabbro, lu seggjare, il banditore, il falegname – allestite all’interno delle caratteristiche case-grotta, che si snodano lungo il percorso che attraverserà l’intero borgo medievale, fino a giungere alla grotta della Natività, allestita all’ombra dell’antica torre baronale.
 
Sono quattro gli appuntamenti che daranno vita ad uno dei presepi viventi più longevi della Puglia e dell’Italia. Si parte lunedì 19 dicembre, dalle ore 9.00 alle 13.00, con una giornata interamente riservata alle scuole; si replica, dalle ore 16.00 alle 21.00: lunedì 26, giovedì 29 e venerdì 6 gennaio con la tradizionale sfilata dei re Magi.
 
Accoglienza: un fiore da coltivare è il tema della manifestazione, scelto dagli alunni delle scuole rignanesi che, insieme a volontari e cittadini stranieri, daranno vita ad un’edizione del Presepe Vivente all’insegna dell’integrazione tra i popoli.
 
"Da sempre, Rignano Garganico è una porta sul mondo sempre aperta ad accogliere – dice il sindaco Antonio Gisolfi – i rignanesi sono gente che ha fatto dell’ospitalità la propria bandiera, per questo – aggiunge il primo cittadino – nel pieno spirito dell’integrazione, che da sempre caratterizza il paese, tutti i cittadini delle oltre venti nazionalità presenti sul territorio saranno anch’essi attori".
 
In tredici anni di Presepe Vivente sono state oltre centomila le presenze registrate di visitatori accorsi da tutta Italia e anche dall’estero. Un successo che testimonia e gratifica quanti, negli anni, hanno contribuito a realizzare innanzitutto un vero e proprio laboratorio urbano di recupero di antiche tradizioni e saperi.
 
Il Presepe Vivente di Rignano Garganico, del tipo "a percorso", dove gli spettatori attraversano i luoghi allestiti per la rappresentazione scoprendo di volta in volta le varie scene, è caratterizzato dal fatto che le comparse interagiscono con il pubblico, catapultandolo indietro nel tempo quando all’interno di piccole case vivevano intere famiglie con i propri animali, e le giornate erano scandite dal ritmo delle stagioni.
 
I visitatori avranno anche modo di scaldarsi bevendo latte caldo, distribuito come sempre lungo il percorso, accarezzare gli asinelli o dar da mangiare agli agnellini, il tutto nel pieno spirito natalizio. Per l’occasione, sarà anche allestita una mostra di oggetti sacri.
 
La manifestazione è organizzata in collaborazione tra il Comune di Rignano Garganico, la Parrocchia Maria SS Assunta, l’Istituto Scolastico Comprensivo "S. Giovanni Bosco", l’Associazione Presepe Vivente e volontari, e la Pro Loco di Rignano Garganico, con i patrocini della Presidenza del Consiglio della Regione Puglia, dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Foggia, del Parco Nazionale del Gargano e con il contributo della BCC San Giovanni Rotondo, della Protezione Civile e di associazioni, cittadini rignanesi e imprese locali.
 
Per informazioni: Comune di Rignano Garganico 0882.820006 (orario ufficio) – 334.1350317 – 348.5453518 – Twitter @preseperignano


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright