The news is by your side.

Apulia Prontoprestito, via dalla Borsa

4

BancApulia «compra» le azioni quotate. La decisione della controllata Veneto banca. Dopo 6 anni a Piazza Affari è tempo di delisting. La società ha sede legale a S. Severo.

 

Addio alla Borsa dopo sei anni. Tanto è passato dal 7 dicembre 2005, primo giorno di quotazione, all’annuncio di oggi: BancApulia (gruppo Veneto banca, sede legale a San Severo e direzione generale a Bari) ha deciso di lanciare un’Opa (Offerta pubblico di acquisto) volontaria sul 29,54% del capitale di Apulia Prontoprestito in circolazione a un prezzo di 0,3 euro per azione.
In pratica, con l’assistenza di Rotschild, ha deciso di ritirare il flottante — le azioni quotate — dalla Borsa, attuando così quello che in gergo si chiama delisting. L’obiettivo dichiarato dell’offerta, infatti, è il ritiro dal listino di Piazza Affari dopo aver raggiunto il possesso totale della società, di cui attualmente BancApulia detiene il 70,46%. L’offerta, secondo le previsioni, avrà luogo nel prossimo mese di febbraio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright