The news is by your side.

Cigs in deroga, la Regione annuncia l’accordo

3

A decorrenza dal 1° gennaio e valido per tutto il 2012

 

 Sulla Cassa di Integrazione Guadagni Straordinaria la Regione annuncia l’accordo, con decorrenza, a partire dal 1 gennaio prossimo. La Cassa ha lo scopo di garantire la continuità del reddito ai lavoratori sospesi o a orario ridotto, dipendenti dalle aziende in crisi nei casi prescritti dalla normativa. Il ricorso alla stessa, spiegano dall’Inps, precede, quasi sempre, la procedura di messa in mobilità.

Ma a chi guarda l’accordo siglato? Ai dipendenti da aziende e datori di lavoro per i quali non sussistano ammortizzatori sociali perchè privi dei requisiti, ai lavoratori delle imprese che abbiano esaurito gli ammortizzatori sociali, perchè altrettanto privi dei requisiti di legge, ai lavoratori delle imprese che abbiano esaurito gli ammortizzatori previsti dalla normativa ordinaria, ed ancora ai lavoratori degli enti di formazione professionale, degli studi professionali e delle associazioni di categoria presenti nel Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro.

La durata temporale iniziale è fissata per i primi quattro mesi del prossimo anno, per la precisione fino al 30 aprile, data entro la quale saranno rese note le linee guida del Ministero del Lavoro per il 2012, ma l’accordo è da ritenersi valido per l’intero anno.
E se sono ben 14.109 i lavoratori e 1202 aziende che nel 2011 ne hanno usufruito, per un totale di risorse erogate pari a 98.601.896 euro, l’assessore al Welfare Elena Gentile, pur cosciente che sia il “sintomo di una crisi che ha segnato l’intero sistema di impresa in ogni ambito territoriale” si concede almeno “l’auspicio che i primi segnali di ripresa e la possibile positiva conclusione di alcune importanti vertenze aziendali consentano già dai primi dati a consuntivo di poter consegnare segnali più incoraggianti sullo stato di salute dell’economia pugliese”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright