The news is by your side.

Vico/ Allarme farmaci dell’Est controlli in allevamenti

7

I medicinali arriverebbero insieme ai pastori.

 

 Sotto stretto controllo sanitario gli allevamenti di bestiame su tutto il territorio della Capitanata da
parte del servizio veterinario provinciale, diretto da Luigi Urbano. L’iniziativa a seguito di una possibile somministrazione al bestiame di farmaci acquistati in Paesi dell’Est Europa. I sanitari vogliono verificare che i distributori all’ingrosso e al dettaglio di farmaci veterinari, le farmacie, le parafarmacie, gli ambulatori veterinari, gli allevamenti, detengano correttamente i farmaci, non solo ma si vuole risalire alla loro provenienza, facendo particolare attenzione ai flussi illegali di farmaci provenienti dall’Est Europa assieme alla manovalanza pastorizia. Il tutto passa, dunque, attraverso una efficacia e capillare azione di prevenzione che deve tradursi, in termini concreti, in un costante controllo di quella che comunemente si identifica nella cosiddetta produzione primaria, passando per le fasi di trasformazione e distribuzione. È in questi tre successivi momenti che si annidano tutte le insidie per il consumatore. Per questo gli organi internazionali preposti alla vigilanza stanno mettendo a punto una rete di controllo partendo proprio dalle fasi più critiche, quali sono gli allevamenti di bestiame. Ancora, saranno effettuati campionamenti e prelievi per verificare la salubrità degli alimenti di origine animale.

Franco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright