The news is by your side.

10milioni di euro dalla Regione per il recupero delle cave

10

A Vieste per un progetto di riutilizzo ecosostenibile della ex cava assegnato un finanziamento di 415.000 euro.

 

 Lo scorso 12 gennaio con determina dirigenziale del settore Servizio Risorse Naturali, la Regione Puglia ha redatto la graduatoria definitiva per il risanamento e riutilizzo ecosostenibile delle aree estrattive. Una copertura di euro 9.883.852,74 per il finanziamento di 12 interventi. La differenza di 116.147,26 euro è dichiarata economia vincolata in favore dei fruitori dei fondi.
La Regione ha stanziato 10milioni di euro mettendoli a disposizione dei Comuni e chiedendo loro di presentare progetti per il recupero delle cave abbandonate. Il 12 gennaio 2012 è stata pubblicata la "classifica" di seguito.
Il Comune di San Marco in Lamis (Fg), il progetto di recupero per la cava comunale (punti 58) sulla strada provinciale 48, avente un costo totale del progetto pari a 550.000 euro, riceverà dai fondi Po Fesr 412.500 euro. Al secondo posto il comune di San Ferdinando di Puglia (Bt) per la Cava Cafiero da destinare alla fruizione naturalistica e ricreativa (56 punti) per un importo coperto totalmente di 1milione di euro.
Grottaglie (Ta) al terzo posto per il completamento e il recupero e la valorizzazione delle cave di Fantiano. Il progetto del costo di questo intervento è di 1.000.000 di euro ma sarà coperta solo per 750.000 euro dai fondi Po Fesr mentre i restanti 250.000 saranno cofinanziati dall’Ente beneficiario. La Cava dei Funamboli di Cassano Murge (Ba) ha vinto con un progetto (46 punti) avente un importo totale di 1.193.000 ed è stato finanziato per 330.565,87 euro. Il Comune di Minervino è al quinto posto in graduatoria (44 punti) ed il progetto di recupero di una cava in località Montelisciacoli dal costo di 1milione di euro sarà finanziato per intero.
Nel Salento, da Ugento (Le) è stato presentato il progetto Cavaleonte: il parco multifunzionale delle cave per il costo di 1.000.000 e finanziato dai fondi Po Fesr per 998.000 euro. Al settimo posto troviamo il comne di Scorrano (Le) con il progetto della realizzazione di un parco e fruibilità pubblica per skate e free climbing dall’importo totale di 997.719,49 euro: i fondi copriranno un importo pari a 978.156,36 euro: questo vuol dire che le casse del Comune di Scorrano dovranno rimetterci solo 19.563,13 euro.
Poi troviamo Vieste (Fg) che con un progetto (38 punti) di riutilizzo ecosostenibile della ex cava Cisco ha ottenuto il finanziamento totale di 415.000 euro. Lo stesso progetto di Vieste lo ha presentato il Comune di Ginosa (Ta) per il costo totale di 1.000.000 di euro, coperto dai fondi Po Fesr.
Al decimo posto il comune di Monte Sant’Angelo (Fg) che ha ottenuto il finanziamento a copertura totale pari a 999.630,51 euro per "La natura in cava: risanamento e riutilizzo di una cava abbandonata".
Il Comune di Sanarica (Le) ha ottenuto 1milione di euro per il risanamento e il riutilizzo ecosostenibile di una cava in località San Vito. Anche il Comune di Apricena (Fg), come ultima in graduatoria (35 punti) ha ottenuto 1.000.000 euro per il recupero di una cava per la realizzazione di un poligono di tiro.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright