The news is by your side.

Vieste/ ANZIANA SI RIPRENDE STIMOLATA DA UN CANE

15

 

E’ accaduto a Vieste presso la Residenza Socio-Sanitaria Assistita della Fondazione F. Turati

Durante il settimanale incontro che gli anziani degenti del Centro Turati hanno con il cane Golia, un’anziana donna affetta da demenza senile e ospite del centro, stimolata dal cane ha cominciato prima a sorridere, poi a muovere le mani ed infine a parlare e ad interagire con il cane. 

La tenerezza con cui il cane ha iniziato a richiedere le attenzioni della donna in sedia a rotelle, prima poggiandole in grembo la testa e poi, cercando ripetutamente con la zampa la mano di lei, ha commosso tutti gli operatori e volontari presenti, soprattutto perché Golia detto anche "il gigante buono" è un cane meticcio di strada, adottato in età adulta. Il Centro già da qualche mese ha avviato con il gruppo di volontariato locale "I Ragazzi dell’Arcobaleno" e con l’Associazione Animalisti Italiani di Vieste, un progetto sperimentale unico a livello internazionale che prevede l’integrazione di due terapie che negli ultimi anni stanno dando risultati straordinari in tutto il mondo su malati, disabili, anziani e bambini: la pet therapy e la clowntherapy. La prima prevede attività di stimolazione psico-fisica attraverso il gioco impiegando animali, mentre la seconda è detta anche la terapia del sorriso poiché le attività sono svolte da clown che interagiscono con il paziente. – E’ stato dimostrato scientificamente – afferma il Direttore amministrativo Antonio Piccoli del Centro Socio Sanitario Filippo Turati – che mantenere alto lo stato vitale di un paziente, ne rafforza le difese immunitarie e potenzia la reazione agli stimoli, è per questo che abbiamo deciso di aprire il nostro Centro a queste nuove terapie e dai nostri degenti ne viene apprezzata moltissimo l’iniziativa-.
Quanto accaduto ha confermato ancora una volta quanto poco conosciute siano le potenzialità degli animali e soprattutto quanti siano i benefici che l’uomo potrebbe trarne adottandone uno, magari meticcio e di strada come Golia!

Francesca Toto


 

 

Comunicazione pubblicitaria

A volte basta un sorriso e un invito al ristorante Il Capriccio per trattenere chi ami.
Questo S. Valentino è gran menu, cena a lume di candela.. e la compagnia del duo musicale i MIDIAM…..  così al Capriccio l’impossibile diventa possibile.
 0884/707899


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright