The news is by your side.

Rodi/ “Il Partito ufficiale ha condotto tutte le trattative alla luce del sole”

7

La replica di Saggese in risposta all’articolo del giorno 8 febbraio c.m. pubblicato sul Corriere del Mezzogiorno a firma di Antonella Caruso.

 

 Con sorpresa e stupore ho letto "articolo dal vostro quotidiano del giorno 8 febbraio c.m. a firma della signora Antonella Caruso. Lo  stupore mi deriva dall’aver riesumato un movente di cui si erano perse le tracce tanto da finire nol dimenticatoio assoluto anche di chi aveva all’epoca evidenziato Il problema. Sorpresa perché si evidenziano presunti malumori nel Partito Democratico di Rodi Garganico di cui il sottoscritto, ad oggi, non ne ha contezza. Intanto, per la chiarezza, voglio ribadire che il Partito ufficiale ha condotto tutte le trattative alla luce del sole sempre In sintonia con la dirigenza provinciale, tant’è che la presentazione ufficiale della lista con Pinto Sindaco, e quindi dei candidati del P.D. nella stessa, è stata tenuta alla presenza del Segretario provinciale Paolo Campo e del dirigente Rino Pezzano, quest’ultimo ingiustamente ed ingiusficatamente accusato di non aver tenuto in debita considerazione presunti malumori non si sa di chi. Per chiarezza, è giusto specificare, che i presunti malpancisti già cinque anni fa hanno votato per d’Anelli sindaco e la sua lista, e comunque è necessario precisare che, a differenza di costoro i Candidati espressi dal P. D. nella lista che vede Pinto candidato Sindaco sindaco da un percorso comune di cinque anni di opposizione insieme di cui il Partito Provinciale ne è stato sempre informato sia nella buona che nella cattiva sorte. Un’altra precisazione mi preme fare sul candidato sindaco della lista D’Anelli, costui non è stato mai iscritto al P. D. ed alle elezioni del 2007, lo stesso è candidato con d’Anelli come esponente del D. S. ( Il P.O. non si era costituito). Allora non capisco le preoccupazioni del Sindaco di Vico del Gargano Damiani dal momento che il Partito di Rodi Garganico si colloca nel centrosinistra a differenza di tanti personaggi che al professano di sinistra o Centrosinistra ed invece partecipano in coalizioni di Centrodestra o votano candidati provinciali di destra (d’Anelli lista Pepe). E’ davvero sorprendente l’atteggiamento del Sindaco Damiani che si preoccupi era di Rodi, senza preoccuparsi mai nei cinque anni passati quando, quasi giornalmente, veniva a Rodi per collaborare con l’amministrazione uscente senza mai interloquire con la dirigenza locale del P.D. Noi vogliamo dare al Sindaco Damiani un consiglio veramente finalizzato al suo bene, si occupi e si preoccupi un pò di più della sua città, perché se Intende ricandidarsi ha bisogno di non distrarsi, le sue distrazioni, ci risulta lo stiano penalizzando tanto da rischiare la sua rielezione. Circa l’ecomostro a cui fa riferimento l’autrice dell’articolo è d’avvero sconcertante che la notizia riappaia proprio alla vigilia di una campagna elettorale dopo essere stata dimenticata per anni. Sulla stessa non posso esprimere pareri tecnici ed amministrativi in quanto all’epoca dei fatti ero assente dai banchi dell’Amministrazione Comunale, però una riflessione mi sia concessa, se tutto quanto aveva fatto il sindaco Pinto era irregolare, come mai l’Amministrazione D’Anelli che ha governato dieci anni, non ha prodotto atti tali da annullare quanto fatto precedentemente per ripristinare la legalità? Un sussulto di sorpresa mi assale quando leggo che Italia Nostra ha sollevato un polverone sulla costruzione di un albergo, In parti esistente, vicino al mare e non abbia assunto nessuna posizione per costruzioni realizzate nel mare (Porto di Rodi).

Salvatore Saggese
Segretario PD
Sezione di Rodi Garganico

 

Comunicazione pubblicitaria

Cosa fa un uomo innamorato a S. Valentino?
…la invita a cena al ristorante Il Capriccio
Tel. 0884/707899


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright