The news is by your side.

Prima Categoria/ Partita senza botto tra le big del torneo

22

Impattano 0-0 a Rodi nella “partita della giornata” la Gargano Calcio e il Carapelle. Ma tutti sognano lo storico passaggio in Promozione. Il risultato lascia invariata la classifica, ma se possibile rafforza le convinzioni (e le ambizioni) del gargano.

Pari e patta nel big match del campionato di «Prima categoria» (l’unica gara giocata) tra la capolista Carapelle e il Gargano calcio (secondo). Resta tutto invariato, almeno nella parte alta, con i garganici che continuano a credere nei play off ed in un possibile passaggio alla «Promozione» (sarebbe storico da queste parti). Un progetto che non manca di legittime ambizioni, come il ritorno nella categoria superiore, ma tenendo d’occhio i propri limiti e il budget a disposizione. Soddisfatto il presidente Agostino Triggiani di questo campionato esaltante della sua squadra. «Si perché siamo partiti con l’obiettivo di agganciare la zona play off e al momento ci stiamo dentro senza problemi – dice il patron dei garganici -. Siamo contenti di aver conquistato al momento una posizione di classifica di tutto rispetto, trovandoci al secondo posto alle spalle di una squadra, il Carapelle, che sta facendo un campionato a parte e che credo che onestamente l’abbia già vinto, nonostante manchi il conforto della matematica». Però in casa della viceapolista c’è un pizzico di rammarico. «Se possiamo trovare una nota di rammarico questa forse si può individuare nei troppi pareggi; abbiamo diviso la posta in palio con gli avversari in tante occasioni, in diversi casi credo fossero partite che potevamo vincere – sostiene Triggiani – e potremmo avere qualche punto in più in classifica; a volte subentrano vari fattori che poi non ti consentono di portare a casa
il risultato voluto: le assenze, l’inesperienza, una giornata particolarmente sfortunata e tante altre cose, ma nel complesso comunque il consuntivo fin qui ottenuto è largamente positivo». Si lotta per i play off! «Si, siamo diverse squadre racchiuse in una manciata di punti ed è davvero una bella lotta tra noi e le altre concorrenti, tutte squadre da non sottovalutare; nella parte alta la classifica infatti è particolarmente corta, per cui un passo falso può costare caro in termini di posizione, così come potrebbe essere facile recuperare sulle dirette concorrenti». Anche il tecnico Michele Casarella chiama i suoi a fare bene in questo finale di campionato. «Tante formazioni lassù – dice l’allenatore del Gargano Calcio -. Sono tutte formazioni rispettabili e da non sottovalutare hanno
un buon tasso tecnico, una rosa sicuramente competitiva e un bell’affiatamento che consente di esprimersi al meglio». Ora tre impegni difficile per il Gargano Calcio. «Penso – conclude Casarella – che questi ultimi tre impegni diranno la verità sugli obiettivi alla nostra portata, senza ovviamente sottovalutare gli avversari di turno».

Antonio Villani

 

Comunicazione pubblicitaria

A volte basta un sorriso e un invito al ristorante Il Capriccio per trattenere chi ami.
Questo S. Valentino è gran menu, cena a lume di candela.. e la compagnia del duo musicale i MIDIAM…..  così al Capriccio l’impossibile diventa possibile.
 0884/707899 – www.ilcapricciodivieste.it. –


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright