The news is by your side.

E-book obbligatori nelle scuole: la circolare del Miur

12

Lo stabilisce una circolare del Ministero dell’Istruzione.

 

 Novità per la scuola: arrivano nuove direttive dal Ministero dell’Istruzione in materia di libri di testo, che a partire dall’anno scolastico 2012-2013 dovranno essere disponibili esclusivamente in duplice forma, quindi non solo cartacei ma obbligatoriamente anche in formato elettronico.
Il Miur stabilisce, quindi, l’obbligo di adottare gli e-book nelle scuole come risorsa parificata ai testi cartacei: la circolare ministeriale pubblicata il 9 febbraio 2012, "Adozione dei libri di testo per l’anno scolastico 2012-2013 – Indicazioni operative” fa riferimento alle linee guida già emanate nel 2009 ma aggiunge alcune normative importanti e definitive. Con l’avvio dell’anno scolastico 2012-2013, infatti, i docenti non potranno più adottare materiale scolastico disponibile solo ed esclusivamente in formato cartaceo.
«Le adozioni da effettuare nel corrente anno scolastico, a valere per il 2012/2013, presentano una novità di assoluto rilievo, in quanto, come è noto, i libri di testo devono essere redatti in forma mista (parte cartacea e parte in formato digitale) ovvero debbono essere interamente scaricabili da internet. Pertanto, per l’anno scolastico 2012/2013 non possono più essere adottati né mantenuti in adozione testi scolastici esclusivamente cartacei.»
La nuova normativa è anche retroattiva, infatti la circolare precisa che i testi adottati dagli istituti scolastici nell’anno 2008-2009 (anno di entrata in vigore della legge n. 169/2008), e attualmente disponibili sono in formato cartaceo, dovranno essere sostituiti da testi digitali scaricabili da Internet oppure rimpiazzati da materiale didattico diverso se non è possibile attuare le nuove disposizioni.
Il Miur fornisce anche chiare indicazioni ai dirigenti scolastici, esortandoli a effettuare la programmazione per tempo per garantire la massima fruibilità dei testi da parte degli studenti.
«Coerentemente con quanto previsto al punto 1.1, si richiama l’attenzione dei dirigenti scolastici sulla esigenza di programmare con congruo anticipo tutte le attività ricognitive, propedeutiche alla delibera del collegio dei docenti, soprattutto in ordine alla verifica della forma (cartacea, mista o scaricabile da internet) dei testi attualmente in uso, al fine di individuare quelli che potrebbero essere confermati e quelli che necessariamente devono essere sostituiti. Quindi, è opportuno che tale ricognizione venga effettuata anche nelle more della acquisizione delle novità editoriali.»
Gli e-book introdotti nelle scuole dovranno, inoltre, essere realizzati in modo da assicurare la totale coerenza con l’opera cartacea corrispondente, subire aggiornamenti periodici, consultabili da qualsiasi tipo di computer, anche off-line, e ottimizzati per Lavagne Interattive Multimediali.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright