The news is by your side.

PdL/ Mazzone: rinvio del Congresso provinciale

11

A proposito della celebrazione del Congresso provinciale del PDL di Capitanata, mi preme precisare che ho trovato non poche difficoltà a firmare la lettera con cui si chiedeva il rinvio del Congresso. Ho accettato, alla fine, perchè mi veniva sollecitato dagli organi regionali del Partito e perchè si tratta di una sola settimana. Considero, comunque, la dichiarazione del consigliere regionale Leo Di Gioia sul rinvio della celebrazione del congresso del PDL un contributo alla discussione precongressuale: in effetti l’attuale regolamento che disciplina la celebrazione dei congressi non consente, per esempio, alle sezioni la partecipazione ad un dibattito precongressuale su tesi o mozioni contrapposte, tale da avere un punto di riferimento circa l’orientamenti della base.
Certo l’unità è un valore da difendere ma credo anche che possa essere raggiunta come conclusione e sintesi di un dibattito franco e sereno; un dibattito che sia finalizzato alla costruzione di un partito veramente nuovo, radicato sul territorio e che possa essere utile riferimento di un progetto di crescita civile e sociale della nostra Capitanata. Non dimentichiamo che il PDL resta ancora il primo partito della nostra provincia e che pertanto ha delle grosse responsabilità verso la gente di Capitanata.
Per quanto riguarda, poi, la dichiarazione di Di Gioia sulle sconfitte che il PDL, ad eccezione del risultato per il rinnovo del Consiglio provinciale di Foggia, avrebbe collezionato nella nostra provincia, desidero ricordare a Di Gioia, evidentemente distratto, che il PDL ha conseguito una serie di successi elettorali in controtendenza con il resto della Puglia. San Severo, Lucera, Cerignola, Deliceto, Candela, Serracapriola, Vieste, S Giovanni R, per citarne alcune, sono state tappe importanti di un successo elettorale del PDL nella nostra provincia.

comunicato stampa


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright