The news is by your side.

Bit 2012 – CON LE «PRIMAVERE DEL GARGANO» GLI OPERATORI TURISTICI PUNTANO SUL TURISMO TEMATICO

13

 

«Abbiamo dimostrato come il Gargano può essere fruibile durante tutto l’anno conia volontà di allargare la stagione turistica e abbiamo anche ribadito che i numeri più importanti della Regione Puglia sotto il profilo turistico li fa la provincia di Foggia, con il Gargano che riunisce realtà importanti come Vieste e San Giovanni Rotondo». Si è fatto valere il Gargano alla recente Borsa del turismo di Milano che lo scorso sabato ha chiuso i battenti.

Questo il primo commento della vicepresidente della Provincia di Foggia Billa ConsigIio, reduce dalla quattro giorni in cui la Capitanata si è raccontata attraverso cinque conferenze.
«La Bit è una vetrina importante dove è indispensabile esserci — ha spiegato il presidente di Promodaunia —, perchè la gente partecipa per conoscere le realtà turistiche e per fare incontri, che abbiano conseguenze e ricadute sotto il profilo economico. Abbiamo ravvisato la necessità di destagionalizzare e operare collegamenti tra le diverse tipologie di turismo.  Fra le novità di quest’anno è stato porre l’accento sul turismo sportivo, con il presidente nazionale della Federazione italiana di orienteering.

Sono stati presentati i campionati nazionali che si svolgeranno sul Gargano dal primo al cinque settembre, attraversando la Foresta Umbra e più in là, anche i Monti Dauni. Nella conferenza stampa sui Sea Games 2012, organizzata con la collaborazione del Coni provinciale, si è ribadita l’efficacia del binomio mare e sport, presentando la possibilità di impegnare i turisti in vacanza in attività sportive, che si possono fare sulla spiaggia, in acqua, nell’entroterra, seguiti non da animatori bensì da istruttori federali.

Meno efficace, rispetto allo scorso anno, è stata invece la presenza della Provincia di Foggia con uno stand in piazza Beccaria, defilato rispetto al passeggio in piazza Duomo. Ma ad ogni modo il sistema territorio "ha fatto la sua bella figura", per l’assessore provinciale al Turismo.
Fra tutti si è distinta la volontà e la capacità degli operatori turistici del Gargano riuniti nella neonata Federazione coordinata da Rossella Falcone, presidente del Consorzio "Gargano Mare" di Vieste di fare sistema e attivarsi in rete per la promozione turistica tanto della costa quanto dell’entroterra, attraverso l’offerta di pacchetti turistici che vanno sotto il nome de "Le Primavere del Gargano" e si rivolgono a un mercato europeo.
Proposte in cui gli operatori turistici del Promontorio in cui la sola Vieste ha consegnato alla Puglia una quota consistente dei flussi turistici del 2011, attraggono i vacanzieri con il fascino delle orchidee, col mistero della Foresta Umbra da esplorare e non solo con le assolate spiagge.
Per avvicinare l’Europa al Gargano è stato presentato "Gargano Easy to Reach" il collegamento di bus navetta dedicati tra l’aeroporto "Karol Wojtyia" di Bari-Palese ed il Gargano che, dopo i buoni risultati ottenuti con la sperimentazione dello scorso anno di Pugliairburs, è stato riconfermato dalla Giunta regionale con attivazione a partire dal 30 marzo per durare fino al 28 ottobre.
E’ stato un elemento di novità rispetto al passato che nello spazio di proposta della spazio conferenze dello stand della Regione i consorzi del Gargano uniti in Federazione abbiano avuto modo di proporre i loro pacchetti, incarnando appieno lo spirito rinnovato della proposta turistica pugliese che d’ora in poi, attraverso il distretto turistico regionale, darà l’opportunità alle aziende di presentarsi non più per località ma per prodotto, sia esso il mare, il religioso, il naturalistico, ecc.
Così ancora una volta il Gargano ha fatto da apripista per il turismo della Puglia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright