The news is by your side.

“Per un’altra Vieste”/ Non fa bene a Vieste dire sempre no

15

Che senso ha dire sempre e soltanto no, no e ancora no? Questa liturgia del veto a prescindere è triste, ma è la liturgia che il Sindaco e la maggioranza hanno deciso di recitare. Ogni proposta, qualunque essa sia, presentata dalle opposizioni ottiene sempre la stessa risposta: NO! Senza neanche darne una spiegazione, se non quella: ”L’avete presentata voi e allora noi la bocciamo!”. E’ quello che accade ormai in tutti i Consigli Comunali. Fino ad arrivare alla bocciatura di tutte le mozioni presentate dalle opposizioni all’ultimo Consiglio Comunale. Vorremmo svolgere il nostro ruolo di opposizione non come contrapposizione ma come proposizione, ma questo comportamento della maggioranza è mortificante.
Non hanno esitato a bocciare la proposta di un tavolo di concertazione con gli imprenditori per trovare una soluzione per la crisi occupazionale che attanaglia Vieste. Non hanno esitato a bocciare nemmeno la proposta che permetteva al Comune di Vieste di entrare a far parte di un programma europeo che prevedeva finanziamenti da utilizzare per interventi nel campo del risparmio energetico, della mobilità urbana e dell’edilizia sostenibili.  Non hanno esitato, persino a bocciare la proposta che permetteva di riparare, con urgenza e senza costi per il Comune, il trabucco di Punta Santa Croce danneggiato in seguito ad un incidente provocato a luglio 2010 da un’imbarcazione.
Questa liturgia, non solo li isola, ma rischia di fare male a Vieste, perché il no a tutti i costi è un no dato alla città che invece potrebbe trarre vantaggio anche dalle proposte delle opposizioni.
In realtà, quello che è emerso da tutti i no pronunciati dalla maggioranza è una paurosa mancanza di idee e soprattutto una mancanza di apertura al confronto con le opposizioni che svolgono il proprio legittimo lavoro. Non fa bene al paese una maggioranza che guarda alle opposizioni come al proprio nemico e non come ad una risorsa.

Gruppo consiliare “Per un’altra Vieste”
Annamaria Giuffreda
Giuseppe Calderisi


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright