The news is by your side.

Vieste/ S. Maria: il Comitato annuncia la raccolta di offerte a partire dal 1° sabato di marzo

7

Cari amici di Vieste,
come è tradizione consolidata, in vista della Festa Patronale del 7-8-9-10 maggio, il Comitato comincerà la raccolta di offerte volontarie  a partire dal primo sabato di marzo, che quest’anno ricade il  giorno 3. Come negli anni precedenti, mettendo da parte i propri impegni, i nostri volontari busseranno alle vostre porte con  dedizione, al fine di programmare nel migliore dei modi una festa che appartiene ad ogni singolo cittadino, per venerare con fede la  nostra Protettrice Santa Maria di Merino.
Insieme ai cittadini residenti e non residenti e dei numerosi ospiti che converranno dai paesi vicini e da altre località italiane, potranno beneficiare di questa festa anche le persone anziane e  malate ( alle quali guardiamo con particolare attenzione) grazie ai collegamenti della redazione locale di Teleregione e ai servizi di Ondaradio.
Nell’organizzazione della festa ci prefiggiamo innanzitutto che  l’ascolto della Parola  di Dio sia condizione primaria ed essenziale per trasformare una “FESTA” in una vera esperienza di fede, mediante la novena e la predicazione, per onorare degnamente il Signore e la Madonna, imitandone le virtù e migliorando la propria vita. La nostra festa ha infatti lo scopo principale di dare gioia spirituale mediante liturgie solenni, gli  addobbi, le illuminazioni, la  musica e tutto ciò che contiene una festa cittadina , nonché promuovere l’aggregazione sociale in un sano divertimento.
Per fare tutto ciò abbiamo però bisogno anche del tuo sostegno economico.
Siamo ben consci che la crisi economica che sta imperversando anche sulla nostra città potrà generare qualche difficoltà nel dare la propria offerta. Lo capiamo e lo giustifichiamo. Ma non possiamo certamente capire e giustificare l’assenza totale di chi ci nega il proprio  contributo con mille scuse o non aprendo affatto la  porta di casa, oppure facendoci ritornare più volte ( e questo ci consuma energia e tempo prezioso) .
Accettiamo qualsiasi somma perchè, in caso contrario,l’obolo non sarebbe più spontaneo. Ma a volte accade il paradosso che il povero ci dà molto di più di chi povero non è, a cominciare dalla cortesia nei nostri confronti.
E’ ovvio che la festa sarà proporzionata alle offerte che riusciremo a raccogliere, ed è per questo che lo diciamo soprattutto a chi è capace solo di criticare: non sarà possibile organizzare una festa in grande stile se le offerte non saranno sufficienti..

Non siamo per lo spreco, ma siamo per una festa decorosa in onore di Santa Maria di Merino, che tanti ci invidiano ed ammirano.
Un fraterno saluto.

Il Presidente del Comitato Santa Maria di Merino
Alfredo Micale


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright