The news is by your side.

Truffa Inps: denunciati 16 avvocati di Capitanata

14

"L’Inps come la gallina dalle uova d’oro". Sintetizza così il sostituto Procuratore, Ludovico Vaccaro, l’operazione che ha scoperchiato una milionaria truffa in danno dell’Istituto di Previdenza Sociale e che vede indagati 16 avvocati appartenenti ai fori di Foggia e Lucera.

 Tra i nomi eccellenti delle persone denunciate spiccano quelli di Arcangelo Sannicandro – presidente commissione bilancio del Consiglio regionale della Puglia e il socialista Berardo Lodispoto già assessore provinciale di Foggia e attualmente consigliere provinciale della Bat. Cifre da capogiro per un’inchiesta partita nel luglio del 2010 e che ha evidenziato molteplici irregolarità nei ricorsi presentati per la riliquidazione delle indennità erogate dall’Ente stesso. 13mila i fascicoli analizzati dalla Guardia di Finanza; 378 quelli che allegavano documentazione falsa come numero delle giornate lavorative diverse da quelle effettuate dai ricorrenti o mansioni diverse da quelle svolte. 205 le pratiche, invece, che recavano firme false. 155 i fascicoli depositati a nome di persone decedute da quattro o cinque anni. Ed ancora: 7372 quelli risultati essere in "Litispendenza", ovvero stessi ricorsi presentati due, tre quattro volte dal medesimo avvocato, con medesimo ricorrente e nel medesimo arco temporale. Due infine le sentenze falsificate, cioè sentenze i cui giudici non hanno riconosciuto la propria firma. Un’ indagine che nasce proprio a seguito della presenza di un numero abnorme di ricorsi previdenziali e che ha, sin da subito, avuto un effetto indotto notevole. Infatti da luglio 2010 si sono verificate oltre 12mila rinunce a ricorso con un risparmio sull’Inps attestato intorno ai 10/12 milioni di euro. Di fatti prima dell’inizio delle investigazioni venivano presentati quotidianamente 80/90 ricorsi previdenziali; immediatamente dopo si è verificata una riduzione del 90%. Una truffa che ha gravato pesantemente sui bilanci dell’Inps; basti pensare che nel triennio 2009/2011 l’Ente ha sostenuto 18milioni di euro di spese legali. Spesso infatti gli avvocati nelle proprie note spese facevano configurare consultazioni con clienti deceduti qualche anno prima.

 

 

 Comunicazione pubblicitaria

Oggi avrei voluto regalarti un fiore bellissimo ma non posso, perchè il fiore più bello sei proprio tu amore mio! …ma accetta l’invito al ristorante “Il Capriccio” ….
Buona festa della donna!!
Al Capriccio un 8 marzo "special price for special ladies" un ricco buffet con musica dal vivo tutto per la donna ad un prezzo speciale.

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899
www.ilcapricciodivieste.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright