The news is by your side.

Atletico Vieste/ Lorenzo Spina Diana: “Se domenica non si vince smantello tutto”

44

Rischio di retrocessione diretta. Martin Prest fuori per due giornate.

 

 Il patron, Lorenzo Spina Diana, è perentorio: "Domenica o si vince con il Racale o smantello tutto".
La pacatezza, che è una delle tante virtù del giovane presidente dell’Atletico Vieste, sembra lontana un miglio quando gli si chiede una dichiarazione sull’attuale drammatica situazione in cui si ritrova la squadra, che lo scorso anno ha fatto sognare e divertire. "Mi sembra sia giunto il momento di non concedere più attenuanti, anche se devo apprezzare l’impegno manifestato dalla squadra nelle ultime settimane. L’ultimo posto in classifica, che mai avremmo pensato di occupare, non ci concede alternative. Non possiamo rischiare di retrocedere direttamente, quantomeno bisogna giocarsi la chance dei play-out per rimanere nella categoria".
Come non si può dar ragione al presidente. Che tristezza vedere l’Atletico Vieste ramingo in quello scranno della classifica ed essere additato come “fanalino” del torneo. Chi l’avrebbe mai detto. E’ pur vero, però, che tante sono le recriminazioni che si possono fare sull’annus horribilis  del Vieste, cominciato male e che rischia di finire peggio. Tanti errori commessi, poca lucidità di scelte, carenze di bilancio, imprenditoria lontana, spogliatoio non sempre unito, e tanto altro ancora. Insomma, tutta una serie di motivazioni negative, a cui occorre aggiungere una buona dose di scalogna, hanno determinato un cammino che ha deluso non poco.
La cura Pino Giusto (quantomai tardiva) ha garantito un ritorno di vivacità. La squadra, che pure possiede tante potenzialità, la si è vista giocare con una determinazione diversa. Complici, senza dubbio, schemi tattici e cattiveria agonistica a dir poco carenti per gran parte del campionato. Anche domenica scorsa, nella partita contro il rinvigorito San Paolo Bari, nonostante il risultato negativo (3 – 1), la squadra ha dato prova di saper esprime buon calcio, malgrado l’inferiorità numerica a cinque minuti dall’inizio delle ostilità. Già, l’inferiorità numerica. E’ stata determinante per l’esito dell’incontro. Grave la leggerezza commessa dall’ottimo Martin Prest (due giornate di squalifica per lui) che si è fatto espellere per una gomitata, a palla lontana, nei confronti di un difensore avversario. L’episodio "grave per un giocatore di quel calibro", come riferito anche dall’allenatore che lo ha richiamato ufficialmente, non ha permesso all’Atletico di far suo il match pur sussistendo tutti i presupposti. La vittoria in terra di Bari avrebbe dato immediato slancio alla compagine nella prospettiva della gara interna di domenica prossima.
Siamo ai titoli di coda. Mancano solo sei giornate, con due scontri diretti (Fasano e Tricase) che bisognerà vincere a tutti i costi se non si vorrà davvero scrivere la parola fine sull’Eccellenza pugliese in terra viestana.

Gianni Sollitto

 

 

 

 

Comunicazione pubblicitaria

“L’8 marzo non cercare di essere una grande donna, già il fatto di essere donna, ti rende grande! “
Accetta l’invito del ristorante “Il Capriccio”.

Una festa della donna"special price for special ladies"un ricco buffet con musica dal vivo tutto per la donna ad un prezzo speciale.
Auguri a tutte le donne!

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899
www.ilcapricciodivieste.it


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright