The news is by your side.

La Capitanata piange il ‘Suo’ Lucio Dalla

14

E´ morto Lucio Dalla, Un infarto lo ha stroncato questa mattina, poco dopo le ore 10,00, a Montreux, in Svizzera, dove era impegnato per una tournè. Il 4 marzo avrebbe compiuto 69 anni.

 

 

Dalla, grande amico della Capitanata e del Gargano. La madre aveva origini pugliesi. Il cantautore bolognese era molto legato alle Isole Tremiti. Nel 2001 aveva registrato il suo album Luna Matana proprio nell’arcipelago diomedeo, in una saletta nella villa che Dalla possiede. Il titolo dell’album si ispira proprio a Cala Matano, suggestiva caletta dell’isola di San Domino.
Lucio Dalla spesso si recava alle Tremiti, considerata la sua seconda casa. Ultimamente il suo impegno per l’isola era contro le trivellazioni. Cosi lo ricorda Renzo Arbore: «Sono tremendamente rattristato. Ho un ricordo piacevole di Lucio, un ricordo che proprio lui mi aveva fatto notare: sua madre, da Manfredonia  veniva a casa, a Foggia, per vendere i vestiti alla mia. E portava con se quel fagottino, che io cullavo. Soltanto molti anni dopo quando ci siamo rincontrati grazie alla nostra carriera artistica, Lucio mi disse: "Ti ricordi di me? Sono il figlio della signora Ferrara di Manfredonia. Mamma mi ha detto che mi tenevi in braccio". L’ultima volta che siamo stati insieme – ha aggiunto ancora Arbore – è stato qualche mese fa quando siamo stati a Siponto da amici comuni per mangiare piatti nostrani che a lui piacevano tantissimo». Dalla amava molto anche Vieste, era cittadino onorario, dove spesso ormeggiava la sua barca dal suo fidato amico Gianpiero Cariglia. Era stato a Foggia e in alcuni centri della provincia ad inizio mese per prendere parte al progetto di Marcello Corvino ‘Il bene mio’, uno spettacolo musicale sulla vita di Matteo Salvatore, e dove il cantautore felsineo era il grande protagonista. La notizia della morte di Lucio Dalla ha lasciato sgomento tanti suoi amici tra Foggia, Manfredonia, Vieste, le Isole Tremiti. Lucio dalla avrebbe compiuto 69 anni il prossimo 4 marzo.

Saverio Serlenga

 

 

 

 

 

 

Comunicazione pubblicitaria

Oggi avrei voluto regalarti un fiore bellissimo ma non posso, perchè il fiore più bello sei proprio tu amore mio! …ma accetta l’invito al ristorante “Il Capriccio” ….
Buona festa della donna!!
Al Capriccio un 8 marzo "special price for special ladies" un ricco buffet con musica dal vivo tutto per la donna ad un prezzo speciale.

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899
www.ilcapricciodivieste.it


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright