The news is by your side.

Atletico Vieste – Domenica omaggio a Dalla e ingresso gratuito per donne e bambini

33

La gara di domenica contro il Racale rappresenta per l’Atletico Vieste una importante possibilità per riacciuffare le squadre che lo precedono, abbandonare l’ultimo posto in classifica e tentare la risalita verso la permanenza in Eccellenza.

La squadra salentina, a caccia di un piazzamento per l’accesso ai play-off, è stata l’ultima contro cui l’Atletico Vieste ha ottenuto un successo in questa stagione: era il 6 novembre 2011 e la doppietta di Compierchio permise alla formazione garganica di espugnare il difficile campo racalino. Da allora la formazione viestana ha racimolato solo 6 punti frutto di altrettanti pareggi, e ben 9 sconfitte, ultima delle quali sul campo del San Paolo Bari. Due tra i protagonisti in negativo della sconfitta della scorsa giornata saranno assenti anche nel prossimo turno: Prest e Sollitto, il primo espulso dopo soli 6 minuti e il secondo responsabile del gol subito ancor prima, sono stati appiedati dal giudice sportivo (due giornate al primo, una al secondo) e saranno costretti a guardare la gara dalla tribuna.

L’affidamento della conduzione tecnica a mister Pino Giusto ha dato maggior grinta e vitalità alla formazione dell’Atletico Vieste che, a dispetto dei soli due punti finora racimolati (pari con Locorotondo e Manfredonia), ha sfoderato prove convincenti in ogni gara. Manca solo la vittoria, insomma. Per cercare di riacciuffarla la dirigenza viestana ha chiamato a raccolta l’intera cittadinanza concedendo l’ingresso gratuito a donne e bambini, anche per cancellare definitivamente le brutte immagini del dopo-partita col Monopoli.

Domenica pomeriggio, in concomitanza con la disputa delle gare di calcio, a Bologna si svolgeranno i funerali di Lucio Dalla, a 69 anni di distanza da quel 4 marzo 1943, data di nascita del cantautore bolognese, grande amico del Gargano e dal 2007 cittadino onorario di Vieste. Per quest’ultimo motivo la società del presidente Lorenzo Spina Diana chiederà di giocare con il lutto al braccio e di far osservare un minuto di silenzio ad inizio gara.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright