The news is by your side.

Puglia/ Più facile demolire case abusive

6

Sì al disegno di legge in V commissione. !Aiuti” per 150mila euro al Comuni.

 

 Foto aeree o addirittura satellitari a caccia degli abusi edilizi di Puglia. Ogni foto verrà trasmessa ai Comuni competenti per territorio perché prendano atto delle irregolarità riscontrate e si attivino di conseguenza, sostegno amministrativo e finanziario alle stesse amministrazioni comunali per aumentare i controlli anti-abusivismo anche a terra, sostituzione degli enti inadempienti quanto al provvedimento di ripristino dello stato dei luoghi antecedente la realizzazione dell’abuso. Sono alcune tra le principali novità del disegno di legge anti-abusivismo presentato dall’assessore regionale all’ Assetto del territorio, Angela Barbanente, approvato dalla quinta commissione consiliare (Urbanistica). Alta novità sostanziale: l’invio alla Regione di una relazione con tutti gli abusi rilevati, quelli demoliti direttamente dal responsabile dell’abuso o dal Comune in sostituzione, quelli non ancora demoliti e quelli per i quali si è invece deciso di procedere con l’acquisizione al patrimonio comunale. La relazione dovrà essere inviata dai segretari comunali ogni anno entro il 31 gennaio. Infine viene istituito un fondo regionale di rotazione per le spese di demolizione degli abusi finalizzato a concedere ai Comuni anticipazioni sui costi degli interventi in questione e di ripristino dello stato dei luoghi, anche disposti dall’autorità giudiziaria. Dotazione finanziaria di questo fondo, per il 2012, 150mila euro. Soddisfatta l’assessore Barbanente. «Entrambi i disegni di legge si sono avvantaggiati di un lavoro collegiale – dice – che ha coinvolto, oltre che i componenti della commissione e le rappresentanze dei Comuni, le associazioni di tutela ambientale. È stata rafforzata la capacità della pubblica amministrazione di operare con tempestività e certezza, contrastando inerzie e inadempienze che spesso sono anche all’origine di inaccettabili ingiustizie sociali». «Prevenzione e repressione dell’abusivismo – commenta il capogruppo Pd, Antonio Decaro rappresentano la migliore strategia contro lo scempio dell’ambiente». Dall’Udc, il presidente, Salvatore Negro, è soddisfatto, ma chiede «uno sforzo maggiore a sostegno delle imprese e per sensibilizzare le amministrazioni locali a utilizzare risorse in favore delle imprese». Da Sel, i consiglieri Michele Ventricelli e Alfredo Cervellera rimarcano: «Con questa norma la Regione
viene incontro alle difficoltà finanziarie dei Comuni e ripristina situazioni di legalità». Infine
Francesco Laddomada (La Puglia per Vendola): «Per merito dell’assessore Barbanente, questa
legge porrà rimedio ad alcune gravi criticità nell’azione amministrativa degli enti preposti alla vigilanza urbanistico-edilizia”.

 

 

 

Comunicazione pubblicitaria

“L’8 marzo non cercare di essere una grande donna, già il fatto di essere donna, ti rende grande! “
Accetta l’invito del ristorante “Il Capriccio”.

Una festa della donna"special price for special ladies"un ricco buffet con musica dal vivo tutto per la donna ad un prezzo speciale.
Auguri a tutte le donne!

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899
www.ilcapricciodivieste.it


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright