The news is by your side.

Eccellenza/ ATLETICO….. “VIESTE RIPARTIAMO”…..DA DOVE????

11

Nel campionato di Eccellenza Pugliese sembra già tutto deciso, in testa alla classifica la Liberty Monopoli sembra irraggiungibile, in coda alla classifica l’Atletico Vieste anche! Correva l’anno 2011…ed era un marzo soleggiante e primaverile, l’Atletico Vieste galoppava nel rettangolo verde del “Riccardo Spina” con i suoi undici cavalli azzurri, momenti indimenticabili con il Martina Franca umiliato e strapazzato dal gioco dei garganici, era l’apoteosi dei quarant’anni della storia dell’Atletico Vieste. Troppo bello per durare nel tempo una simile e semplice organizzazione, era già in atto il grande bluff, i primi tentativi si ebbero nel gennaio 2011 quando il patron Lorenzo Spina Diana soffriva di solitudine, voleva intorno a lui una squadra di dirigenti, una moltitudine di persone, ormai il campionato volgeva al termine e stava per iniziare un’altra avventura.
VIESTE RIPARTIAMO…..da dove?…..dall’Atletico Vieste naturalmente, magica realtà della provincia di Foggia, incombeva la campagna elettorale e quale migliore soluzione se non quella di sfruttare l’immagine di questa grande squadra?
Una mossa che nel tempo non si è rivelata intelligente e che ha scatenato tutte le cassandre contro l’Atletico Vieste, ma forse questo lo pensa qualcuno, la verità è un’altra e forse meglio ricordarla.
Diceva qualcuno rivolgendosi a Lorenzo il magnifico “quel progetto della Salvemini Manfredonia è costoso meglio eliminarlo”..”Mimmo Metta è un direttore sportivo che costa tanto meglio eliminarlo”..”l’Atletico Vieste ha bisogno di nuovi dirigenti più preparati meglio eliminare i vecchi”..tante altre cose sono state dette e proposte al patron Lorenzo Spina Diana che pur di cercar consensi per la propria lista accettò quelle menzogne.
Oggi è troppo facile aver ragione, a rimetterci non saranno solo quelli che hanno sbagliato la strategia, ma l’intera città di Vieste che segue con stupore l’agonia dell’Atletico Vieste.
L’Atletico Vieste violentato dalla politica, l’Atletico Vieste ingannato dagli uomini in cerca di notorietà, l’Atletico Vieste violentato dall’indifferenza generale.
Oggi lo sportivo vero, il tifoso vero piange per questa miseria che circonda l’Atletico Vieste e spera in una presa di coscienza generale, spera che questo Atletico Vieste ritorni nelle mani di Lorenzo Spina Diana e che sia lui a decidere il destino di questa squadra…solo lui!
Intanto l’occasione sciupata domenica scorsa col Racale si spera non sia fatale, l’ultima in classifica retrocede direttamente nel campionato di Promozione, le altre due dovranno disputare i play-out ed allora questo il quadro definitivo da cui uscire indenni: Atletico Vieste con 20 punti dovrà affrontare in trasferta Copertino, Atletico Tricase e Noicattaro, in casa Fasano e Bisceglie, il Toma Maglie con 23 punti in trasferta dovrà affrontare Noicattaro, Cerignola e Liberty Monopoli, in casa Corato e Manfredonia.
L’Atletico Vieste per evitare l’ultimo posto in classifica deve fare 4 punti in più del Toma Maglie in queste ultime 5 partite, una missione impossibile perché la certezza matematica non c’è nemmeno in caso di 5 vittorie consecutive ed anche perché a parità di punteggio in classifica retrocede l’Atletico Vieste e non il Toma Maglie. Parlare di quello che accadrà a Copertino è piuttosto superfluo anche in caso di vittoria, evento che non si registra da 15 giornate, perché in tutto questo tempo l’Atletico Vieste è riuscito a farsi del male con i suoi 7 punti sui 45 disponibili.
Atletico……”VIESTE RIPARTIAMO”…..da dove???
                                                                    Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright