The news is by your side.

Il santuario di S. Pio tra i più visitati d’Italia

38

Le stime aggiornate al 2011 parlano di sei milioni di visitatori contro i sette della Basilica di S. Pietro.

 

 Per il quattordicesimo anno consecutivo San Giovanni Rotondo si conferma il santuario più visitato in Italia. Le stime aggiornate al 2011 parlano di sei milioni di visitatori contro i sette del Vaticano. Cifre che arrivano dal "Rapporto sul settore turistico della Puglia" presentato la scorsa settimana a
Bari da Srm, Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, il centro studi del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzato sull’economia del Mezzogiorno. "Cifre sottostimate direi, perché io sapevo e so di sette milioni di visitatori a San Giovanni Rotondo e dieci a Roma per l’anno appena trascorso" rivela Stefano Campanella, portavoce del convento dei frati garganici. Al di là delle piccole divergenze sui numeri, resta però il dato principale della speciale classifica; prima Città del Vaticano Roma, seconda San Giovanni Rotondo. Che vuol dire in sostanza primato in Italia per la città di san Pio, dal momento che il piccolo stato pontificio è considerato uno paese estero. "Una altra considerazione da fare" sottolinea Campanella "è quella che in Vaticano la componente turistica attratta dalle straordinarie opere d’arte e storiche li presenti gioca un ruolo importante nella formazione finale del numero complessivo dei visitatori. A San Giovanni Rotondo invece è solo fede, i visitatori sono attratti solo dal nostro santo Padre Pio". Era il 1998 quando venne pubblicata per la prima volta la stima degli afflussi dei santuari italiani. Ci pensò il Pontificio Consiglio Vaticano per la pastorale dei migranti e degli itineranti, che sanciva proprio il primato di san Pio in Italia. "Ma forse le cose stavano così già da prima de1 1998” spiega ancora Campanella. In ogni caso da allora la devozione per il frate con le stimmate, che Giulio Andreotti definì "l’unico mistero importante dal novecento ad oggi", il recordman del confessionale capace di confessare per 14 ore al giorno, non ha mai conosciuto soste negli ultimi tre lustri. Dando così vigore ad un settore, quello del turismo religioso, che secondo stime internazionali è capace di muovere nel mondo 300 milioni di persone e generare un volume di affari di 18 miliardi di dollari l’anno, di cui 4,5 in Italia. Il fenomeno del turismo religioso ha origini antiche: risale al lontano medioevo, quando orde di pellegrini attraversavano a piedi Francia e Spagna pur di recarsi in Galizia presso la tomba di san Giacomo. Dando vita all’ormai famoso "Cammino di Santiago de Compostela". San Giovanni Rotondo nel tempo si è conquistata la leadership: i picchi più alti del flusso di fedeli circa dieci milioni di visitatori – si sono avuti durante la ostensione del corpo di san Pio, dal 24 aprile 2008 al 23 settembre 2009. In mezzo, il 21 giugno, la visita di Papa ‘Benedetto XVI, secondo pontefice, dopo Giovanni Paolo Il a far visita al santo del Gargano. Nel mondo San Giovanni Rotondo "compete" con luoghi della cristianità come Assisi, il santuario della Madonna di Guadalupe in Messico e Lourdes in Francia.

Francesco Trotta


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright