The news is by your side.

Rimosse le strutture da pesca abusive nel canale di Foce Varano

12

Nel canale che collega il lago Varano al mare nella frazione di Foce Varano da circa un decennio, abusivamente erano stati installati un gran numero di “trabucchi abusivi” costituiti da pontili e strutture in ferro piantate sul fondale. Il sistema di pesca non è permesso dalla legge in queste forme e la navigazione era resa pericolosa in quanto i pontili andavano a restringere l’alveo del canale,quasi ostruendolo. Chi si adoperava a pescare, in genere, non erano i pescatori professionali della laguna , ma semplici appassionati che specialmente nel periodo freddo, si cimentavano a pescare le “spigole” che tentano di raggiungere il mare per depositare le uova. Non sono state rare le catture di esemplari di pezzatura eccezionale (fino 10 Kg), prodotto sottratto a coloro che traggono regolarmente profitto dalla professione di pescatore.
In altre occasioni si è tentato senza successo di rimuovere quella “giungla” di ferro e legno , ma all’alba di martedì 13, in esecuzione ad una ordinanza del sindaco Piero Colecchia, alla presenza delle forze di polizia (sul posto sono intervenute pattuglie del Corpo Forestale dello Stato, della Capitaneria di Porto, dei Carabinieri e dei Vigili Urbani) con la collaborazione dei volontari della Protezione Civile di Ischitella e soprattutto di numerosi pescatori del neo costituito consorzio, con l’ausilio della ruspa comunale, le strutture sono state rimosse.
Secondo gli esperti, l’operazione consentirà un maggiore afflusso di acqua dal mare con relativi benefici alla qualità dell’acqua del lago e una conseguente riduzione dei fenomeni di accumulo di fango e detriti lungo le sponde. Il sindaco, Colecchia, a nome dell’amministrazione comunale, ringrazia tutti coloro hanno reso possibile il ripristino della legalità nel canale di Foce Varano,  e che hanno consentito di restituire il luogo al suo naturale “splendido”paesaggio. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright