The news is by your side.

Gatta: Ora serve un progetto del Pdl per il rilancio del territorio”

14

«I congressi sono come le elezioni politiche, nessuno perde, c’è sempre qualcuno che vince. Ed è quello che è accaduto al congresso provinciale del Pdl di Foggia. Hanno vinto tutti, ma la cosa mi sembra davvero paradossale».  Parola di Giandiego Gatta, consigliere regionale (maggiore suffragato alle ultime competizioni), esponente di punta della cosiddetta minoranza Quagliariello-Mantovano che, a Foggia, è riuscita nell’impresa di chiudere un accordo unitario con altre componenti tanto da suscitare l’apprezzamento sia di Fitto sia di Quagliariello che ha parlato di «esempio da esportare altrove». «Troppo facile dire abbiamo vinto. Una cosa è aver vinto il congresso altra cosa è aver cercato di celebrare un congresso in maniera unitaria. La componente che ha presentato la candidatura di Franco Landella, e cioè quella mia, di Tarquinio, del senatore Morra e di Ruocco ha conquistato 29 seggi su 30 del parlamentino del Popolo della libertà. Il resto, come dire, sono chiacchiere. All’interno di questa componente non posso che esprimere la mia grande soddisfazione per aver ottenuto ben sette seggi con Gerardo Gallo, Eliana Clemente, Paolo La Torre, Mario Miale, Giuseppe Piea, Pio Di Corato e Giovanni Soccio. Sette eletti che daranno un grande contributo al confronto e al consolidamento del partito», spiega Giandiego Gatta che aggiunge: «Come componente Mantovano-Quagliariello abbiamo dato dimostrazione di grande senso di responsabilità anteponendo l’unità del partito agli interessi di parte. Credo che ci siamo riusciti, con un lavoro complesso, politico, che ci ha visto protagonisti insieme a chi per davvero ha guardato agli interessi generali del partito». Chiusa la parentesi congressuale, ora il Pdl è atteso alla scadenza delle elezioni amministrative ma non solo. «Certamente, le elezioni amministrative sono un primo banco di prova, ma è evidente che la nuova classe dirigente che si è insediata, un misto di rinnovamento ed esperienza affidata al neo segretario Franco Landella, è attesa prima di tutto all’elaborazione di un progetto per il rilancio della provincia di Foggia. Non bastano i galloni, ora serve l’impegno, di tutti, per costruire una proiezione anche attraversò un confronto critico», dice ancora il consigliere regionale Giandiego Gatta che ha invitato il neo segretario provinciale del partito «ad attivarsi, appena possibile e cioè dopo la parentesi elettorale: per promuovere una conferenza programmatica organizzativa, da fare anche in più giorni, per elaborare un progetto del Pdl per la Provincia di Foggia».

Filippo Santigliano


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright