The news is by your side.

Sanità Puglia/ Due nuove inchieste a Bari e a Foggia

13

Indagati Tedesco e Marino, terremoto nel Pd. Accreditamenti e forniture, decine e decine di indagati. Il senatore, ex assessore, coinvolto con altre 44 persone: l’ipotesi di reato è che la giunta regionale abbia concesso convenzioni a strutture sanitarie che non ne avevano i requisiti. E per le forniture nei guai il presidente della commissione sanità alla Regione.

 

Sanità Puglia le inchieste sono due e riguardano i massimi esponenti del partito democratico. La prima nasce dalla procura di Bari. La seconda da quella di Foggia. La prima ha come protagonista principale il senatore Alberto Tedesco, ex assessore alla Sanità. La seconda il consigliere regionale, e presidente della commissione sanità, Dino Marino. Sono entrambi indagati, e con loro altre decine e decine di persone, per lo più dirigenti dell’assessorato e della Asl di Foggia. Tedesco è indagato con altre 44 persone nella maxi inchiesta sugli accreditamenti delle cliniche. L’ipotesi di reato è che la giunta regionale abbia concesso convenzioni a strutture sanitarie che non ne avevano i requisiti. E che lo abbiano fatto sulla base di premesse false. La giunta sarebbe però stata indotta in falso dalle strutture regionali e da alcuni assessori compiacenti, tra cui appunto l’assessore Tedesco, che invece avrebbero avuto interessi all’accreditamento della clinica. Assai delicata è anche l’indagine che ha condotto la procura di Foggia con i carabinieri del Nas di Bari. L’indagine è coordinata direttamente dal procuratore Vincenzo Russo ed è una prosecuzione di quella che a dicembre portò agli arresti di sei persone tra medici, imprenditori e dirigenti della Asl. Scavando in quell’inchiesta – e sui computer di alcuni indagati – i carabinieri avrebbero ricostruito una rete di interessi che porta diritto al presidente della commissione sanità della Regione, Dino Marino, che per questo è stato iscritto nel registro degli indagati.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright