The news is by your side.

Vieste/ I RAGAZZI DELL’IPSSAR VISITANO I BENI CONFISCATI ALLA MAFIA

8

In data odierna, i ragazzi del primo e secondo anno dell’Istituto che hanno partecipato al PON Legalità – misura C 1 – si sono recati a Cerignola, in Loc. Toro e loc. Scarafone, per visitare due aziende confiscate alla mafia garganica e riconvertite in aziende di produzione agricola. Gli immobili confiscati, affidati alle cooperative "Pietra di scarto" e "Altereco", appartenevano a rinomati boss mafiosi locali e, attraverso il lavoro dei giovani della cooperativa, che organizzano anche campi estivi di
volontariato, sono ritornati nelle mani della società civile, che si è, così, riappropriata della propria dignità. Grazie alla legge 109/96 – fortemente voluta dall’ass. "Libera" – è possibile la conversione sociale
del bene confiscato, attraverso l’affidamento a cooperative sociali che perseguono l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate e disagiate e che restituiscono, di fatto, dignità a quella terra che, precedentemente, è stata teatro di dolore e illegalità.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright