The news is by your side.

Mattinata/ Nel fantastico regno delle orchidee ecco una nuova specie

7

Sul Gargano due ibridi naturali del genere “Ophrys”.

 

 Due nuovi ibridi scoperti sul Gargano. E’ l’ultima novità che arriva dal fronte delle orchidee, che sulla Montagna del Sole trovano un abitato così confacente alle loro caratteristiche che di specie se
ne trovano circa una novantina. La scoperta è opera del duo Giovanni Quitadamo ed Angela Rossini. Le ultime scoperte riguardano appunto due ibridi naturali del genere Ophrys rinvenuti nel territorio di Mattinata. Gli ibridi fanno storia a sé rispetto alle ottantasei specie censite. I due da anni coltivano questa passione ed hanno portato all’attenzione generale il Gargano quale patria delle orchidee spontanee. Entrambi sono soci del Giros, l’associazione che raggruppa appassionati e studiosi del settore. "Inoltre lo scorso anno abbiamo rinvenuto una nuova specie di orchidea, la Ophrys cinnabarina che va ad aggiungersi alle altre specie presenti sul Gargano. Quanti ne sono? Ottantasei" risponde Quitadamo. Sulle alture di Mattinata da gennaio a settembre è possibile ammirare i piccoli e preziosi fiori spontanei che con le loro ottantasei specie rappresentano la più alta concentrazione esistente nel Gargano: un primato di livello europeo. Mattinata è inoltre meta ormai da lustri di importanti botanici della Germania, i quali ogni anno vengono a studiare la flora garganica. Sono attesi il mese prossimo, perché tra aprile e maggio avviene il consueto spettacolo primaverile, uno dei più suggestivi dal punto di vista naturalistico,.ovvero la fioritura spontanea delle orchidee spontanee. Si parte con la "barla robertiana", la prima ad apparire a gennaio, e si finisce con la bianca "spìrantes spìralis" l’ultima a fiorire ad ottobre. Ma ci sono anche l’amcamptis pyramidalis di colore rosso lilla, le ophrys studiate da Linneo e Darwin, tra cui la rara ophrys scolopax subsp conradiae di colore giallo verde che si credeva endemica della Sardegna e della Corsica ed invece è stata trovata proprio sul Gargano a Mattinata proprio dai due ricercatori Quitadamo e Rossini. Anche Focus Wild, ovvero il mensile "verde” per ragazzi nel suo ultimo numero ha voluto dedicare una menzione alle orchidee del Gargano e a Mattinata. "L’Italia è il paese europeo con il più alto tasso di orchidee selvatiche" si legge in copertina "e il promontorio del
Gargano, oggi protetto da un Parco nazionale del Gargano, è il luogo in cui se ne possono osservare in maggior numero. In particolare nella zona di Monte Sacro, sulle alture della cittadina di Mattinata, decine di specie fioriscono quasi contemporaneamente, attirando appassionati da tutta Europa. Il motivo dell’abbondanza e della diversità di queste piante sta nella grande varietà di ambienti (ndc gli esperti la chiamano biodiversità) nel promontorio: in pochi chilometri si passa dalle grandi distese di faggio della Foresta Umbra, il polmone verde del Gargano, alle coste di calcare bianco bagnate dal mare"

Francesco Trotta


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright