The news is by your side.

Vieste – ATTIVITA’ DI POLIZIA MARITTIMA NEL PORTO

26

 

Importante operazione di Polizia Marittima sulla banchina San Lorenzo nel Porto di Vieste dalle prime ore della mattina che ha visto impegnati i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste e della Capitaneria di Porto di Manfredonia, con il fondamentale supporto della locale Tenenza dei Carabinieri e degli uomini del C.I.O. deputati a sedare eventuali problematiche di ordine pubblico e ad eseguire i controlli di competenza.

Con il coordinamento ed il supporto tecnico del Capo di Compartimento di Manfredonia, C.F. (CP) Francesco Staiano, il Comandante del Comando di Vieste ed i circa 20 uomini impiegati hanno effettuato approfonditi controlli sui pescherecci appena rientrati dalle battute di pesca della notte, per verificare il corretto rispetto delle normative comunitarie.
Particolare attenzione è stata posta nel verificare che le attrezzature di bordo e le documentazioni fossero rispondenti a quelle previste dalla restrittiva legge comunitaria, sempre più orientate alla salvaguardia del prodotto ittico, al rispetto dell’ambiente marino ed alla tutela del consumatore finale.

I controlli effettuati sulle reti detenute a bordo, a mezzo del sofisticato misuratore elettronico in dotazione ai nuclei operativi della Guardia Costiera di Manfredonia, infatti, hanno evidenziato su entrambe le reti ispezionate una “maglia” di gran lunga inferiore ai 50 mm previsti, e, di conseguenza, sono state sottoposte a sequestro, per la successiva confisca.
È da precisare che l’utilizzo di reti non regolamentari rappresenta un grave nocumento per la fauna marina, poiché qualora con “maglie” troppo piccole, esse causano la cattura di esemplari non ancora adulti, arrestando così la naturale riproduzione e prolificazione delle specie ittiche.

Oltre al sequestro di 2 reti da strascico, per un totale di 100 metri, ma di notevole valore economico, ai comandanti delle unità sono stati elevati 2 verbali per un totale di € 8.000. Per queste infrazioni, nel prossimo futuro, le sanzioni saranno ulteriormente inasprite in quanto è prevista l’entrata in vigore della licenza di pesca “a punti, con il conseguente rischio, in caso di reiterate violazioni, del ritiro della licenza stessa.

Le attività di Polizia verranno intensificate nei prossimi giorni nell’ambito dell’intero Circondario Marittimo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright