The news is by your side.

A San Giovanni Rotondo la 1° Festa del Bersagliere

20

L’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Sezione dell’Associazione Nazionale Bersaglieri "Pasquale Dragano" di San Giovanni Rotondo, organizza la 1° festa del Bersagliere. Una giornata fortemente voluta per onorare il sacrificio di Pasquale Dragano, il giovane Caporal Maggiore in servizio presso il 18° Reggimento Bersaglieri di Cosenza, morto nell’opera di servizio alla patria, il 24 giugno 1999 in Kosovo. Pasquale aveva appena 21 anni. Morì a Pristina il giorno in cui a San Giovanni Rotondo si celebra la Festa patronale di San Giovanni Battista, alle 21.40. Fatale un fortuito ma malaugurato incidente mentre era in fase di allestimento del mezzo prima di un pattugliamento. Il giovane militare sangiovannese fu il primo soldato italiano del contingente KFOR a perdere la vita in Kosovo, presso la base di Djakovica.
A un anno dalla sua scomparsa, il 23 giugno del 2000, viene inaugurato un monumento presso il cimitero di San Giovanni Rotondo, ove tutt’ora riposano le sue spoglie. Il 15 ottobre dello stesso anno viene inaugurata la sezione dei Bersaglieri a lui intitolata.
Il 5 maggio 2007 è attiva la Fanfara dei Bersaglieri in congedo "Pasquale Dragano".
Il grande lavoro svolto dalla locale sezione dei bersaglieri porta l’ANB ad assegnare il 57° Raduno Nazionale dei Bersaglieri proprio a San Giovanni Rotondo, raduno che si è tenuto dal 22 al 24 maggio 2009 con tanto entusiasmo e partecipazione.

comunicato stampa


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright