The news is by your side.

Case «fai da te» per migranti nasceranno in Borgo Amendola, frazione di Manfredonia

11

Case «fai da te» per gli immigrati. È il nuovo progetto pilota della Regione Puglia che – da un punto di vista amministrativo – dovrebbe essere definito a settembre, per essere poi operativo nel periodo di maggior picco dei flussi migratori legati al ciclo della raccolta: cioè l’estate del 2013.  Al progetto stanno lavorando gli assessorati ai Migranti, all’Assetto del territorio e al Welfare, insieme al Formedil Puglia, il coordinamento delle scuole di formazione professionale in edilizia. A spiegare l’iniziativa la stessa assessora all’Assetto del territorio, Angela Barbanente: «Stiamo cercando di realizzare a Borgo Amendola, frazione del Comune di Manfredonia, un progetto sperimentale su terreni di proprietà pubblica che permetterà di abbattere i costi per la realizzazione di case per immigrati che in quell’area sono particolarmente numerosi per la raccolta del pomodoro». Si tratta di un progetto di autocostruzione e di autorecupero di aree fortemente degradate (che vedono anche la presenza di manufatti ormai fatiscenti) grazie alla manodopera di migranti che – mentre vengono formati dal Formedil come operai edili polivalenti, costruiscono sotto forma di stage le case nelle quali andranno ad abitare.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright