The news is by your side.

Il Touring Club Italiano chiede una maggiore tutela delle Isole Tremiti

14

“Il Touring  si impegna a vigilare sull’evolversi della situazione – afferma Fabrizio Galeotti, Direttore Generale del Touring Club Italiano in merito alla vendita dei terreni edificabili sull’isola di San Domino e di San Nicola – e auspica una maggiore tutela per un patrimonio naturale prezioso di inestimabile bellezza, conosciuto e amato in tutto il mondo. Non possiamo permettere – continua Galeotti – che la meravigliosa macchia mediterranea delle Isole Tremiti venga invasa da fabbricati e cemento, snaturando l’anima stessa del territorio.”

Proprio in questo territorio, definito dai monaci benedettini “Orto di paradiso”, più di 50 anni fa il Touring, in totale armonia con la natura circostante, diede vita a uno dei propri villaggi turistici, operativo ancora oggi, improntato a un turismo dolce e sostenibile e alla difesa del paesaggio. La presenza del Touring, Associazione ambientalista fin dalle sue origini, ha garantito in quest’area la tutela della natura e dell’ambiente per tutti questi anni.

Alle Tremiti rischia di verificarsi l’ennesimo esempio di quell’aggressione selvaggia mossa dalla cementificazione al paesaggio che il Touring Club Italiano sta denunciando da tempo. Secondo l’Istat dal 1990 al 2005 in Italia sono stati consumati 3 milioni e 663mila ettari di superficie agricola, l’equivalente di aree grandi quanto Lazio e Abruzzo, e sono state costruite più di 4 milioni di nuove abitazioni.

Il Touring Club Italiano auspica che qualsiasi intervento venga attuato nel rispetto del paesaggio e nell’interesse delle Tremiti e dei suoi abitanti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright