The news is by your side.

Seconda Categoria / Candela – Viestese 3 – 1

11

E’ finita! La Viestese termina in piedi il suo campionato. I " dieci irriducibili " tornano vincenti da una sconfitta fuori casa. La prima volta di Thomas Losito. L’esordio in porta del cannoniere Pasquale Lopriore. Il sacrificio di tutta la squadra e gli ultimi minuti giocati all’attacco con quattro interventi decisivi del portiere del Candela, la Viestese ha giocato in sette negli ultimi 15′. Bello il goal di Losito dopo un allungo ed un assist al centro di Andrea Calabrese. Al 40′ lo stesso Calabrese centrava la traversa e Patrone si faceva parare la ribattuta. Un minuto dopo il Candela pareggiava con un veloce contropiede e con un bel tiro in diagonale. Il direttore di gara, non eccezionale il suo arbitraggio, ci metteva lo zampino nella seconda segnatura dei padroni di casa, il Candela
vinceva meritatamente l’incontro tra due squadre ormai appagate dalle rispettive posizioni in classifica. Una stagione piuttosto travagliata per la Viestese. Solito problema la disponibilita’ dei giocatori viestani : non prima del 15 ottobre e non dopo Pasqua. Motivi : lavoro e studio, chi vorra’ ancora cimentarsi in queste categorie dovra’ prendere in seria considerazione questo annoso problema. Doppio scambio al vertice della societa’ : Coda-Di Tullio-Coda, evitato il binario morto. Alternanza di allenatori dentro e fuori la panchina. Diamo a Cesare quello che e’ di Cesare : Matteo Scianname’ 6 partite 5 punti, Carlo Gaeta 15 partite 20 punti, Franco Di Tullio 2 partite 0 punti, Sante Chionchio 7 partite 13 punti. Solo punti si sutura per i dirigenti accompagnatori. La Viestese termina il campionato al decimo posto come lo scorso anno, con 11 Vittorie, 5 Pareggi e 14 Sconfitte; 53 reti fatte e 55 subite. Una foto ricordo per il parco giocatori. Buona la freschezza atletica di Andrea Calabrese, Mariano delli Santi, Pasquale Lopriore e Matteo Impagnatiello. Solidita’ difensiva e grande affidabilita’ per Giuseppe Mastrangelo, Lorenzo Biscotti e Vincenzo Dimauro. Genio e sregolatezza per Giuseppe Protano e Luca Coda. Grande duttilita’ tattica per Ciro Marinacci e Matteo Silvestri. Eccesso di generosita’ per il cannoniere Gennaro Palumbo, palma della sfortuna da dividere  con Matteo Patrone. Giosue’ Cionfoli, tra i migliori a prescindere, dovra’ decidersi : ballerino tra i tavoli o portiere di notte. Disponibilita’ ad orologeria per Domenico Iaconeta, Fiorenzo Piracci, Alberto Totaro ed Andrea Fabrizio, " alti e bassi " da non sottovalutare. Meno utilizzati, ma gratificati da momenti di gloria: Alessio Prencipe, Fabio Trimigno e Thomas Losito, per tutto quello che avrebbero potuto essere se….. determinante l’apporto del cannoniere della squadra Pino Nardella nella fase centrale del campionato. Tutti utili, ma nessuno
indispensabile per crescere o invecchiare insieme.
 
Viestese : Lopriore, delli Santi, Calabrese, Marinacci, Di mauro, Losito, Patrone, Protano, Palumbo, Coda.
 
Arbitro : Codianni di Barletta
 
Reti : al 15′ Thomas Losito, 41′, 48′ e 51′  ( il Candela ).
 
                                                                                         Franco Patrone 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright