The news is by your side.

Ischitella/ La nuova rete idrica-fognante non comprende Isola Varano

16

Protestano residenti e operatori turistici: il sindaco spiega che i finanziamenti sono al momento solo per due tratti.

 

 Proteste da parte dei residenti di Isola Varano, frazione di Ischitella, per il mancato completamento della rete idrico-fognante. Si è anche costituito un comitato composto da cittadini e titolari di attività commerciali. A farsi portavoce della protesta è Pietro Caputo, il quale ha inviato una nota al sindaco e all’assessore comunale ai lavori pubblici e turismo, coinvolgendo anche i capigruppo consiliare: agli amministratori comunali sostanzialmente si chiedono risposte sui lavori in corso per la realizzazione della rete idrica a Foce e Isola Varano ma che, inspiegabilmente per i promotori del comitato, si fermerà dopo il camping «Viola». Da qui la richiesta del comitato cittadino alla giunta di ricevere spiegazioni sul «mancato impegno del completamento della rete idrica». A parere di operatori economici e cittadini ci sarebbe la disponibilità economica per portare a termine la condotta idrica; il problema non sarebbe quindi legato alle risorse finanziarie, bensì a delle «varianti» che l’amministrazione comunale progetterebbe e che riguarderebbero altre aree; si tratterebbe, a parere del promotori della protesta, di interventi che non terrebbero conto delle priorità del territorio, del turismo e, quindi dell’economia del paese. Tra le domande poste agli amministratori comunali c’è anche quello «se non sia più importante e prioritario portare acqua potabile alle attività turistiche, non solo per dare un sostegno agli imprenditori, ma soprattutto per garantire la migliore accoglienza (evitando tra l’altro le docce salate) ai turisti che scelgono Ischitella», Gli operatori turistici chiedono che il sindaco convochi un consiglio monotematico al quale dovrebbero essere invitati gli stessi imprenditori e i residenti in località Isola Varano. Il primo cittadino Piero Colecchia dal canto suo rassicura «che non c’è nessuna penalizzazione per operatori e residenti nella frazione di Foce Varano, anzi, c’è la massima attenzione ai loro problemi». Il sindaco preannuncia che la prossima settimana, 1’11 maggio, insieme all’assessore ai lavori pubblici Giuseppe D’Errico, incontrerà residenti e operatori commerciali per illustrare gli interventi programmati dalla giunta comunale in materia di servizi primari, «tra cui c’è senz’ombra di dubbio quello del completamento della rete idrico-fognante». Peraltro il sindaco marca come «le opere pubbliche si realizzano ottenendo finanziamenti; per quanto riguarda la rete idrico-fognante di Foce Varano abbiamo risorse finanziarie sufficienti per portare a termine i primi due segmenti che, però, non completano la rete idrico-fognante. Per il completamento della condotta l’amministrazione comunale ha già avviato l’iter: c’è terzo e ultimo segmento che interessa anche parte del territorio del comune di Cagnano Varano, che avrà come terminale la zona di Capoiale; in questo senso stiamo lavorando in piena sinergia con il sindaco Nicola Tavaglione; costo del progetto ben sei milioni di euro”.

Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright