The news is by your side.

Comunità Montane soppresse, esame disegno di legge di modifica

11

L’audizione dei soggetti interessati al disegno di legge di modifica alle norme per il conferimento delle funzioni e dei compiti amministrativi al sistema delle autonomie locali, iscritto all’ordine del giorno dei lavori della VII Commissione presieduta da Giannicola De Leonardis, si è conclusa con la comunicazione che il governo regionale, rappresentato dall’assessore Marida Dentamaro, proporrà un maxiemendamento che recepisce molte delle osservazioni avanzate nel corso delle audizioni. "L’orientamento è stringere perchè la discussione va avanti da mesi ed i tempi sono maturi per chiuderla" – ha detto l’assessore Dentamaro agli interlocutori (una ventina, in rappresentanza di sindaci, commissari liquidatori e sindacati), che hanno esposto le loro osservazioni sul disegno di legge presentato per avviare la fase successiva alla soppressione delle Comunità montane, avvenuta con legge regionale nel febbraio del 2010.
Da definire il trasferimento del personale (una cinquantina le unità interessate: l’orientamento è che sia la Regione a farsene carico), i compiti del commissario unico liquidatore, la costituzione delle Unioni composte dai comuni già appartenenti alle comunità montane soppresse, oltre che le funzioni ed i compiti amministrativi di questi nuovi organismi, temi sui quali si sono soffermati i rappresentanti istituzionali ascoltati in Commissione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright