The news is by your side.

Disoccupazioni agricole l’Inps anticipa i pagamenti

8

In liquidazione forse ai primi di giugno.

 

 L’Inps quest’anno anticiperà di «due mesi» i pagamenti per le disoccupazioni agricole ai circa 26mila lavoratori agricoli aventi diritto in Capitanata. Lo ha detto ieri il direttore della sede foggiana, Pio Di Domenico, nel corso dell’incontro con i segretari dei sindacati di categoria Franco Bambacigno (Fai-Cisl), Daniele Calamita (Flai-Cgil) e Antonio Castriotta (Uila-Uil). Presumibilmente l’Inps pagherà le liquidazioni entro i primi di giugno, ma è un’ipotesi fatta dai sindacati perchè l’istituto di previdenza, al momento, non ha voluto formalizzare alcuna data. L’incontro è servito anche per smentire le voci riguardo pagamenti già in atto, previsti «entro il 15 maggio» secondo il passaparola che si è diffuso specie in alcuni centri del basso Tavoliere. «La novità più saliente – riferiscono i sindacati – riguarda la nuova procedura che prevede, a cadenza trimestrale, la pubblicazione di elenchi anagrafici di variazione che avranno lo scopo di sanare gli errori. Il primo elenco di variazione sarà pubblicato entro giugno, elenco in cui l’Inps provvederà a correggere i ricorsi pervenuti a seguito della pubblicazione degli elenchi annuali». I segretari generali hanno infine ribadito «la necessità, in un territorio come la Capitanata, di avere elementi di certezza e trasparenza». L’incontro ha inoltre fornito l’occasione «per un’analisi delle deformazioni connesse al mercato del lavoro in agricoltura in Capitanata: lavoro nero, evasione contributiva e contrattuale, l’estensione dei voucher (i buoni lavoro: ndr) e le possibili ripercussioni sull’intero settore”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright