The news is by your side.

Prima Categoria/ Si va verso il match clou tra Celle e Apricena

8

Si profila una finale tra il Celle di San Vito e l’Apricena. Le due squadre, infatti, hanno vinto in trasferta le gare di andata delle semifinali playoff con Gargano calcio e Nuova Daunia. Oltre al Biccari retrocedono anche San Nicandro e Atletico Andria con Ordona e Castriotta Manfredonia che si riconfermano in Prima dopo il successo nel doppio turno.

 Apricena e Celle San Vito, dunque. I blu granata hanno vinto sul campo del Gargano calcio per 3-1. Apricena cinica contro i neroverdi di casa privi di pedine importanti come Cardone, Ranieri, Adesso e Di Stolfo. Ospiti che hanno infierito con Lupardi e poi dilagato (con il Gargano in 10) con una doppietta di Vito Morra. Gara di ritorno che potrebbe essere una formalità anche se nel calcio si sa nulla è scritto. I garganici per approdare alla finale dovrebbero vincere con tre gol di scarto. Apricena superlativa a centrocampo con Antonio Cursio, ‘Dereck Schiavone e Antonio Cognetti. Superlativa la prova del giovanissimo Martella tra i padroni di casa autore, tra l’altro, della rete dei padroni di casa. Celle di san Vito senza pietà contro una Nuova Daunia ancora con le bollicine dello spumante ed i troppi complimenti per la vittoria della Coppa Puglia, celebrata anche prima della gara con la presenza del presidente provinciale Luciano Imbriano. I ragazzi di Ciurlia sono sembrati svuotati nelle gambe e con la testa alla Coppa Puglia. Ma il Celle di San Vito non ha fatto sconti: le reti di Scopece e Falcone hanno permesso agli uomini di Giulio Forte di portare a casa una vittoria che ipoteca il passaggio del turno. Per la Nuova Daunia un passivo troppo ‘ pesante per quella che è stata la gara. Si salva l’Ordona che elimina l’Atletico Andria: un risultato che premia il lavoro svolto dal tecnico Lensi, Si Salva il Castriotta Manfredonia del tecnico Vergura che manda all’infermo il San Nicandro: Mainiero, Coppola e soci hanno gestito la gara dopo il successo dell’andata. Per il San Nicandro una retrocessione amara dopo un solo anno in questa categoria. Tutto si deciderà tra una settimana, quando il quadro degli incontri – e delle candidate – sarà molto più chiaro.

Antonio Villani


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright