The news is by your side.

Crisi: fondi per le imprese del settore edile

12

Un confidi industria per gli edili. L’Ance chiederà a Vendola la istituzione di una agenzia che sostituisca Equitalia.

 

 Urge un "Fondo di garanzia di ultima istanza" per le imprese. L’appello lo lancia l’Ance provinciale e nei prossimi giorni porterà la richiesta alla Regione cui saranno avanzate altre proposte per far fronte alla grave situazione in cui ormai versa il settore edile a causa del debito maturato dalla P. A. Le sole imprese pugliesi delle costruzioni vantano dallo Stato circa 255 milioni di euro. Per Foggia, dice il presidente dell’Ance provinciale, Gerardo Biancofiore – la somma sfiora i 20 mln di euro. Centinaia gli imprenditori che hanno gettato la spugna. La nostra provincia negli ultimi tre anni, nel settore delle costruzioni ha perso 500 imprese e 3 mila posti di lavoro. Intanto, nei prossimi giorni, grazie ad un’ intesa tra Ance e Cassa Edile, sarà attivato un confidi industria, cui le imprese in difficoltà – dice Biancofiore – potranno attingere per pagare INPS ed INAIL, avere così il DURC e riprendere a lavorare. Centinaia sono,infatti, le aziende del settore edile ormai ferme. Gli imprenditori avranno 12 mesi per la restituzione dell’importo concesso. L’Ance di Foggia – annuncia Biancofiore – chiederà a Vendola di avviare procedure per avere in Puglia un’agenzia regionale in sostituzione di Equitalia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright