The news is by your side.

Oppresso da debiti imprenditore campano suicida sulla Mattinata-Vieste

28

Si e’ gettato con la sua auto da una scogliera.

 

 Un’auto e’ precipitata in un dirupo lungo la litoranea che collega Mattinata a Vieste; alla guida della Fiat Uno un uomo originario della provincia di Benevento. Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri ieri sera la vettura, a fortissima velocita’, avrebbe imboccato in sentiero lungo la litoranea garganica facendo un volo di un centinaio di metri e finendo, poi, sulla spiaggia. Si sarebbe suicidato perche’ oppresso dai debiti Carmine Capozzi, di 48 anni, di San Giorgio del Sannio (Benevento) titolare di una stazione di servizio. A recuperare il cadavere sono stati gli uomini del Saf – il Soccorso alpino fluviale – dei Vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia. Secondo le prime informazione dei militari sembra che la vittima, che non aveva parenti, tranne qualche cugino, avesse contratto numerosi debiti con le banche. Era scomparso intorno alle due di ieri pomeriggio quando aveva salutato un cugino: nulla però lasciava presagire il suo estremo gesto.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright