The news is by your side.

Fotovoltaico/ Puglia casa del sole: prodotto il 20% del totale italiano

15

La maggior parte degli impianti (83%) è nei campi. Il dato è contenuto nello studio Solare fotovoltaico 2011.

 

 Nel 2011 la produzione degli impianti fotovoltaici in Italia ha raggiunto 10.796 GWh con un incremento del 466% rispetto all’anno precedente. In soli cinque anni – è spiegato nel rapporto sul «Solare fotovoltaico 2011» pubblicato nei giorni scorsi dall’Osservatorio statistico del Gse (Gestore servizi energetici) – la produzione è aumentata di circa 280 volte e il fotovoltaico non rappresenta più così il fanalino di coda tra le fonti rinnovabili utilizzate in Italia per produrre energia elettrica.
La Puglia ha prodotto il 20 per cento del totale nazionale. Segue a distanza l’Emilia Romagna, per la quale la produzione è stata pari a 1.092 GWh, il 10% del totale. La Lombardia e il Veneto hanno prodotto rispettivamente 995 GWh e 913 GWh, contribuendo rispettivamente con il 9% e l’8% del valore nazionale. Le altre tre regioni registrano in Campania 302 (2,8%), in Calabria 196 (1,8%) e in Sicilia, 670 (6,2%).
A livello nazionale il 49% della potenza è installata a terra, il 41% è collocata su edifici, il 6% su serre e pensiline ed il restante 4% è ubicato diversamente, ad esempio utilizzato per le barriere acustiche autostradali. Nelle regioni del Centro Sud una parte molto consistente della potenza è installata a terra: la Puglia – secondo i dati del rapporto – svetta con l’83%, seguita da Molise (73%) e Basilicata (69%). In Calabria solo il 25% della potenza complessiva degli impianti fotovoltaici è installata a terra. A prevalere, infatti, è la collocazione di pannelli sugli edifici, che tocca quota 44%, e molto alta risulta anche la quota di impianti installati su serre e pensiline (pari al 26% della potenza totale), la seconda percentuale più alta nel Paese dopo la Sardegna (33%). A terra in Campania è installato il 35,3% e in Sicilia il 60,3%. Proprio nell’isola le nuove tipologie di pannelli fotovoltaici in film sottile raggiungono il loro picco di utilizzazione, rappresentando il 14% della potenza installata. I pannelli a silicio policristallino prevalgono in ogni regione seguiti, secondo il rapporto Gse, dai pannelli monocristallini, mentre il film sottile è utilizzato in quantità modesta. A livello nazionale, il 70% della potenza installata è realizzato in silicio policristallino, il 23% in silicio monocristallino e il 7% in film sottile o in materiali diversi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright