The news is by your side.

Foggia/ Edilizia e sicurezza sul lavoro: piano provinciale

17

Un piano provinciale di opere ed infrastrutture, formazione ed attività di sensibilizzazione sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro, pagamento dei crediti alle imprese. Queste le proposte per la ripresa del comparto dell’edilizia in Capitanata illustrate dalla categoria nel corso di un incontro con il presidente della Provincia Antonio Pepe, al quale sono intervenuti il presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili di Foggia Gerardo Biancofiore, e i segretari generali provinciali di Feneal-Uil,  Pasqualino Festa, Filca-Cisl,  Urbano Falcone e Fillea-Cgil Vitantonio Pasqualicchio. “La perdurante crisi congiunturale del comparto delle costruzioni in Capitanata – hanno dichiarato i rappresentanti dell’importante filiera produttiva – ha già inciso negativamente sull’intero sistema economico provinciale e sull’occupazione. Da qui la necessità di intraprendere ogni iniziativa utile per il rilancio del settore che parta da una nuova stagione della progettualità di opere pubbliche e manutentive, superando insieme la varie problematiche connesse al patto di stabilità che blocca i pagamenti in favore delle imprese che hanno eseguito i lavori e che, pertanto, non possono adempiere alle proprie obbligazioni assunte. Con il concorso ed il sostegno degli enti paritetici bilaterali, inoltre,  è necessario rafforzare l’attività formativa per elevare il livello di professionalità delle maestranze impiegate in edilizia, in modo particolare sui temi della sicurezza e l’igiene sui luoghi di lavoro. Di questi temi le parti sociali hanno responsabilmente tenuto conto nella recente sottoscrizione del nuovo contratto integrativo provinciale per l’edilizia, e che, tuttavia, non possono essere disgiunti dall’urgente necessità delle imprese di riavviare il volano finanziario attraverso il tempestivo pagamento dei crediti da parte della Pubblica Amministrazione, nel caso di specie da parte della Provincia di Foggia, anche attraverso  la certificazione dei crediti”.
Pepe, dal canto suo, ha condiviso le preoccupazioni e considerazioni della categoria circa la necessità di porre in essere, con tempestività interventi e strategie per ridare slancio al settore dell’edilizia e, quindi, sull’intera economia provinciale, assicurando anche la sua personale disponibilità ad assumere una specifica iniziativa di coordinamento con le altre Amministrazioni locali sulla questione della certificazione dei crediti e pure un attento monitoraggio nelle varie fasi degli appalti pubblici.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright