The news is by your side.

Rodi/ Franco Mele convoca e riunisce tutto il Gargano

13

L’ex parlamentare coordinatore provinciale MpA ha organizzato un convegno su “Economia e Turismo” con i sindaci e imprenditori. La crisi economica sembra ab­battersi anche sugli operatori tu­ristici del Gargano. Il sensibile ca­lo delle prenotazioni è, purtrop­po il segnale più eloquente, alme­no al momento. Cosa fare per evi­tare una stagione fallimentare? Per cercare di rispondere alla do­manda, imprenditori, ammini­stratori e politici, sisono incontra­ti a Rodi Garganico, sulla terrazza dell’Hotel Pietre Nere, per parte­cipare ad un convegno sul tema: "Economia e Turismo". L’incon­tro è stato organizzato dall’ on. Franco Mele, padrone di casa e coordinatore provinciale MpA. Tra i relatori, l’on. Rocco Pignata­ro e l’on. Agazio Loiero, rispetti­vamente coordinatore regionale e nazionale del Movimento per le Autonomie. "I partiti nazionali hanno dimostrato la loro assoluta inadeguatezza a risolvere i pro­blemi del territorio – sottolinea Loiero – Perciò è necessaria una maggiore autonomia politico-ge­stionale", Tra gli intervenuti, il sindaco di Rodi, Nicola Pinto e quello di Vico del Gargano, Pieri­no Amicarelli. Fra i temi emersi nel corso del dibattito, i trasporti (in particolare l’atavico problema dell’aeroporto foggiano), l’inter­modalità, l’inadeguatezza della ferrovia garganica, la carenza di forme promozionali, l’assenza delle istituzioni. "Abbiamo la pre­sunzione – ha evidenziato Mele ­che il Gargano sia conosciutissi­mo all’ estero. Non è così. Per altro, con la chiusura del ‘Gino Lisa’ sia­mo di fatto esclusi dal turismo di massa; in proposito ci chiediamo, perché la gestione del nostro aeroporto debba essere affidata ad enti o società la cui mission non è certamente la valorizzazione di questo territorio". Tra le proposte emerse, la nascita di un consorzio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright