The news is by your side.

E il gargano si prepara alla sua “Borsa”

13

L’evento dal 10 al 14 giugno.

 

 Da un lato la crisi, dall’altro il tem­po incerto degli ultimi giorni. Ecco cosa ha deter­minato il calo del 20% di prenotazioni lamentato dagli operatori turistici del Gargano per il mese di giugno, quello solitamente preferito dai turisti del Nord Europa su cui da un po’ di tempo si sta pun­tando anche grazie a iniziative come la «Borsa del Turismo’ del Gargano» la cui quarta edizione, pre­sentata ieri all’aeroporto di Bari «Karol Wojtyla», si svolgerà dal 10 al 14 giugno. L’evento è organiz­zato dal consorzio degli operatori turistici «Garga­no Mare» di Vieste, in collaborazione con l’asses­sorato al Turismo della Regione Puglia, la Provin­cia di Foggia, la società Aeroporti di Puglia, il Par­co Nazionale del Gargano, il Gal Gargano, i Comuni garganici ed i consorzi turistici Cotup e Garga­no Incoming. “E’ una edizione – ha dichiarato Sil­via Godelli, assessore regionale al turismo – che promuove il Gargano in una operazione di co-marketing tra gli operatori e Puglia Promozio­ne con una buona alleanza con Aeroporti di Puglia che supporta il trasporto su gomma per il Garga­no». Trenta i buyers stranieri coinvolti, dieci in più rispetto alla passata edizione, selezionati dalla so­cietà Ttg Italia di Rimini e provenienti da Austria, Svizze­ra, Germania, Fran­cia, Olanda, Norve­gia, Polonia ed In­ghilterra. La Borsa del Turismo guarda però anche all’India dopo il successo del film Housefull girato lungo le coste garganiche e alla Russia per portare sulla «Monta­gna del Sole» anche quei turisti che già raggiungo­no la Paglia con i voli charter Mosca-Bari. I buyers conosceranno il territorio attraverso degli apposi­ti educational tours con visite guidate a siti di inte­resse storico-religioso, archeologico, naturalisti­co e culturale. Tappa obbligata è la grotta-santua­rio di San Michele a Monte Sant’Angelo, da più di un anno patrimonio dell’Unesco. I 30 buyers avranno anche la possibilità di incontrare perso­nalmente gli operatori turistici locali nell’ambito di una giornata di incontri b2b che si terrà il 13 giugno a Vieste al Castello Svevo. Tornando alle previsioni, se sul Gargano il me­se di giugno si apre con un segno meno in termini di prenotazioni, luglio lascia ben sperare con un coefficiente di riempimento previsto all’80%, co­me ne1 2011. Per agosto, invece, si aspettano le of­ferte dell’ultim’ora.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright